Livrea Haas "under investigation by WADA", è proprio il caso di dirlo. La nuova colorazione della vettura americana è stata svelata appena ieri ma fa già discutere, perché si tratta di un richiamo fin troppo evidente alla bandiera russa, cosa proibita dalla WADA, la World Anti-Doping Agency, dopo la sentenza della CAS, la Corte di Arbitrato dello Sport.

Mick Schumacher: "Pronto a cogliere ogni opportunità"

La sentenza della CAS

La questione è stata riportata dai colleghi della testata GPFans, che ha analizzato il caso. La WADA ha vietato a tutti gli atleti russi, compresi i piloti nei campionati mondiali della Fia, ad utilizzare la bandiera nazionale in seguito allo scandalo doping che ha coinvolto la Russia. La sentenza della CAS, che era intervenuta sullo scontro tra WADA e RUSADA, l'Agenzia Antidoping Russa, aveva sentenziato che gli atleti russi "non devono esporre pubblicamente la bandiera della Federazione Russa (...) sui loro vestiti, attrezzature o altri oggetti personali in modo pubblicamente visibile in qualsiasi sede ufficiale o altre aree controllate dal firmatario o l'organizzatore dell'evento designato". Al riguardo, un portavoce della WADA ha dichiarato: "La WADA è a conoscenza del caso e sta esaminando la questione con le autorità competenti".

Incidente Grosjean, Steiner conferma modifiche sulla VF-21

La difesa di Steiner

Il team principal della Haas Gunther Steiner però si è difeso così: "Abbiamo pensato a questa livrea già l'anno scorso, prima che venisse fuori tutto questodalla WADA sulla bandiera russa. Ovviamente non possiamo usare la bandiera russa come bandiera russa, ma puoi usare i colori su un'auto. Alla fine, è l'atleta che non può esporre la bandiera russa, non la squadra. Il nostro team è americano. Siamo sempre in contatto con la FIA su cose come questa, abbiamo lavorato con loro. Non credo che possano approvarla perché dipende dalla WADA, non si tratta di una regola della Fia". Sulla questione, si è espresso anche un portavoce della Fia: "Il team ha chiarito il discorso della livrea con la Fia. La decisione del CAS non vieta l'uso dei colori della bandiera russa".

Mazepin: "Video? Mi assumo ogni responsabilità, ora parli la pista"