Per la Ferrari sarà una serata di analisi, dopo delle indicazioni non positive dalla giornata odierna di test. A catturare l'attenzione della scuderia di Maranello sarà sicuramente lo stint pomeridiano di Leclerc, nel quale il monegasco ha accusato un degrado eccessivo. Buona invece l'affidabilità, con 244 giri complessivi tra ieri e oggi. 

L'analisi del day-2 di Sakhir

Attenzione anche al degrado delle gomme

Chiaramente nessun allarmismo, ma la consapevolezza che c'è da lavorare. A parlare è stato Laurent Mekies, direttore sportivo della Scuderia del Cavallino Rampante: "Ancora una giornata di prove molto intensa in Bahrain, con quasi 700 chilometri percorsi durante le otto ore di prove a disposizione. Le condizioni meteorologiche sono migliorate rispetto a ieri, anche se il vento è stato ancora protagonista, soprattutto nella prima parte. Abbiamo lavorato molto sulla gestione degli pneumatici Pirelli sulla lunga distanza, raccogliendo un’importante mole di dati che ora dovrà essere attentamente analizzata. Nell'ultima ora abbiamo anche iniziato a verificare il comportamento della SF21 in termini di prestazione assoluta: pure in questo caso abbiamo portato a casa tante indicazioni che ci saranno utili. Questi sono tre giorni cruciali, che vanno affrontati con metodo perché il lavoro che stiamo facendo ora sarà fondamentale per la stagione. La cosa più importante è quindi riuscire a completare il programma prefissato ed è quello che abbiamo fatto. Alla concorrenza cominceremo a pensare fra due settimane, nella qualifica del Gran Premio del Bahrain."