GP Bahrain, meteo: vento forte atteso per domenica

GP Bahrain, meteo: vento forte atteso per domenica© Getty Images

La prima gara dell'anno potrebbe essere condizionata dal forte vento e di conseguenza dalla presenza massiccia di sabbia in pista, come suggeriscono le anticipazioni meteo del fine settimana per quanto riguarda Manama

Presente in

Matteo Novembrini

25 marzo

In Bahrain la pioggia non è mai stata una preoccupazione, ma lo è, da sempre, il vento. Ed in questo senso, non arrivano buone notizie per la Formula 1: nella giornata di domenica, a Manama sono previste raffiche che sfiorano i 50 chilometri orari, con il rischio di tempeste di sabbia.

Horner: "Red Bull da titolo? Andiamoci cauti"

Temperature stabili

Secondo weather.com, uno dei siti più utilizzati per consultare le condizioni meteorologiche, nella giornata di domani a Manama avremo una giornata soleggiata con vento da Sud-Est attorno al 21 km/h, con temperature serali sui 23° e con una piccolissima possibilità di pioggia che si attesta sul 3%. Nella giornata di sabato la temperatura dovrebbe diminuire di 2° nelle ore delle qualifiche, per una giornata in cui caleranno le percentuali di precipitazioni (0%) e con un vento da Sud/Sud-Est sui 25 km/h. A preoccupare è però il giorno di gara, la domenica: precipitazioni ancora allo 0%, temperatura sui 20° gradi (le escursioni saranno maggiori nel corso del pomeriggio, ma per gli orari che riguardano la F1 tra FP2, qualifiche e gara le temperature saranno piuttosto simili) ma soprattutto vento forte da Nord/Nord-Ovest con raffiche che potranno toccare i 48 km/h. 

GP Bahrain: basta chiacchiere, adesso parlino i motori

Cosa comporta il vento

Già durante i test abbiamo visto come il forte vento può essere un problema per la F1. Innanzitutto, correndo nel deserto, più forte è il vento e più alta sarà la possibilità di vedere della sabbia in pista a sporcare il tracciato, e con le raffiche previste per domenica questa sarebbe praticamente una certezza. Tutto ciò influenzerebbe l'aderenza delle vetture, che soffrono molto il vento, soprattutto questa generazione di monoposto. Detto in maniera molto semplice, avere vento frontale permette di ritardare di qualche metro la frenata, mentre è più fastidioso avere vento da dietro, perché destabilizza posteriormente la monoposto esponendo i piloti al rischio di arrivare più "lunghi" in frenata, proprio come accaduto nelle prove. Peggiore è invece la condizione di vento trasversale, che a seconda delle raffiche può portare ad avere comportamenti differenti della vettura anche nella stessa curva. Per regolarsi, basti pensare che il circuito del Bahrain geograficamente è posizionato con il rettilineo principale va da sud a Nord: in pratica curva 1 è quella più a nord, l'ultima, il raccordo delle curve 10-11, è quella più a Sud.

GP Bahrain: gli orari di Sky e Tv8

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi