Dal 5° al 12° tempo però con un piglio decisamente positivo. Charles Leclerc conclude il suo venerdì di prove libere del GP del Bahrain, le prime di questo Mondiale 2021, con la consapevolezza che la SF21 è più competitiva rispetto alla SF1000. Un bella ventata di speranza per lui, per Sainz (nelle FP2 col 4° tempo) e per i tifosi Ferrari che non vedono l'ora di rivedere il Cavallino almeno sul podio. 

Tanta positività nel Cavallino

“Onestamente è stata una giornata positiva - ha detto il monegasco alla sua terza stagione con la Rossa -. Non ci aspettavamo di essere così competitivi, anche se siamo soltanto all’inizio della stagione. Sento di avere con la SF21 un buon feeling: personalmente sono andato meglio nelle libere 1, non benissimo nelle seconde (dove ha pesato l'errore in curva 3, ndr) dove ho faticato un po' e non sono riuscito a completare il giro come avrei voluto. Nel complesso c’è molto lavoro da fare, ma sento che c’è molta motivazione all’interno del team”.

Se sentiamo dei miglioramenti rispetto al Mondiale 2020? Sì, ci sono rispetto allo scorso anno, ma domani in qualifica capiremo dove ci troveremo rispetto agli altri poi in gara. Oggi i margini erano molto vicini, anche in qualifica sarà così. Certo poi credo proprio che Red Bull e Mercedes sono ancora davanti, ma a centro gruppo sarà una lotta serrata. Noi non abbiamo ancora spinto al massimo, ma credo che valga lo stesso per tutti. Non sappiamo ancora quanto gli altri si stiano nascondendo, vedremo in griglia. Ci piace come piloti poter fare la differenza in pista grazie alle nostre qualità”.

Verstappen: "McLaren non sarà la rivale più pericolosa"