GP Emilia Romagna, Alonso: "Sviluppi alla prova, prossimi 3 GP importanti"

GP Emilia Romagna, Alonso: "Sviluppi alla prova, prossimi 3 GP importanti"© Getty Images

I primi aggiornamenti alla monoposto interessano l'ala anteriore e Fernando sottolinea l'importanza delle verifiche in pista del venerdì, per leggere i riscontri e miglioramenti nella prestazione. Di sé stesso dice: "Devo migliorare molto più di quanto non debba la macchina"

Fabiano Polimeni

16 aprile

È di nuovo Imola, a 16 anni dalla vittoria che lo portò verso il titolo mondiale, per Fernando Alonso. Da Renault ad Alpine, da una macchina vincente a un progetto A521 che si trova a dover inseguire i migliori nella fascia mediana del gruppo. In Bahrain Alonso ha portato la macchina in qualifica dove probabilmente era difficile immaginarla. Dal Gran Premio dell'Emilia Romagna dovranno arrivare risposte sulla direzione imboccata dallo sviluppo.

Tra carenze di prestazione e un deficit di affidabilità della power unit - a ridotta potenza prima del ritiro sofferto a Sakhir -, non manca il lavoro ai tecnici a Enstone.

GP Emilia Romagna, Leclerc: "In gara non siamo forti come in qualifica"

Le prove libere del venerdì saranno utili a verificare le novità introdotte in macchina, alcune già emerse nel corso delle verifiche tecniche del giovedì, in particolare una nuova ala anteriore, modificata nell'andamento delle paratie esterne (ora con la zona posteriore completamente rettilinea) e nel profilo dei flap superiori.

Esperienza conterà poco

"Non sarà un grande aiuto avere tanta esperienza su questa pista. Anche il layout è cambiato dall'ultima volta che ci ho corso. Penso sarà un week end ancora di apprendimento, soprattutto al venerdì, poi sabato e domenica andrà meglio. 

Proverò a capire meglio le prestazioni della macchina, dopo il Bahrain vedremo diverse caratteristiche di pista, temperature molto diverse, dobbiamo capire come questo impatta sui risultati di ogni squadra e siamo curiosi di capire cosa possiamo ottenere".

Novità da provare e promuovere

Degli sviluppi, Fernando si limita a dire che "ci sono un paio di pezzi nuovi, prevalentemente migliorie aerodinamiche. Proveremo a verificarle e capire se apportano prestazione, allora le terremo per sabato e domenica.

Se alcune avranno bisogno di più tempo le toglieremo ma siamo piuttosto fiduciosi che renderemo la macchina più veloce, migliore rispetto al Bahrain. Forse sarà lo stesso per tutti e dovremo capire cosa apporterà in termini di posizione in qualifica".

Imola, Portimao, Barcellona per definire i valori

Alpine da migliorare e Fernando ancora con margini di miglioramento, come assicura lui stesso. Alla monoposto "penso che serva sempre avere più aderenza e potenza per migliorare il tempo sul giro, non è diverso per noi. In termini di bilanciamento la macchina era ok in Bahrain, ogni pista produrrà prestazioni diverse per ciascuna squadra, noi dovremo verificare come andiamo qui. I prossimi due-tre Gran Premi saranno importanti per verificare tutte le finestre della macchina e diverse prestazioni che potremmo vedere nel midfield.

Vettel: "Aston Martin è lontana dal podio"

Sono contento della squadra, gli aggiornamenti che abbiamo qui porteranno della prestazione e controlleremo quali aree dobbiamo migliorare qui a Imola. Al tempo stesso io devo migliorare, probabilmente più di quanto non debba fare la macchina. In Bahrain ho percepito che devo velocizzarmi nelle procedure, tra primo giro, formazione, pit-stop. Cose che erano nuove per me dopo 3 anni, con questo peso sulle spalle scaricato dopo la prima gara spero di ottenere prestazioni migliori qui".

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi