A Max Verstappen l'Italia non porta fortuna. In tutta la sua carriera in F1 l'olandese non è mai riuscito ad andare oltre il 5° posto nel Belpaese, e lo scorso anno addirittura ha collezionato tre ritiri su tre nella nostra penisola. Pure quest'anno il fine settimana di Imola non è cominciato bene, con uno stop ad inizio FP2.

FP2: cronaca, tempi e passi gara

Nessuna ansia

Max l'ha presa con filosofia, senza mostrarsi nervoso: "L'Italia mi piace, il cibo è buono, quando sono qui mi diverto, ma quando sono alla guida non è che mi sia andata mai troppo bene in questa terra... Ho avuto un problema alla trasmissione ed ho dovuto fermare la macchina. Sensazioni? Difficile dirlo, non sappiamo come sarebbe andata la seconda sessione. Comunque niente di scioccante, dobbiamo guardare a cosa possiamo fare per domani in termini di bilanciamento e soprattutto non avere problemi di affidabilità. Un po' pagheremo il fatto di aver girato meno, ma sappiamo già cosa dobbiamo fare, penso riusciremo ad essere a posto. Mercedes? Sappiamo che sono forti, non è una sorpresa, ma dobbiamo concentrarci su noi stessi e vedere cosa saremo in grado di fare".

FP2, Hamilton: "Il lavoro sull'assetto ha pagato"