Poteva andare sicuramente peggio. La domenica di Lewis Hamilton sembrava finita con quel dritto alla Tosa, invece da lì l'inglese è riuscito a ripartire e, sfruttando una bandiera rossa fortunosa per lui, è riuscito a rimettersi in carreggiata portando a casa un 2° posto d'oro.

Rivivi la domenica di Imola: cronaca e foto

Complimenti a Max

Lewis è riuscito a salvare la testa del mondiale grazie al punto del giro veloce portato a casa, ed a caldo ha commentato così la sua domenica: "Prima di tutto devo fare i complimenti a Max, oggi è stato fantastico, e congratulazioni anche a Lando, rivedere la McLaren tra i primi è fantastico. Oggi non è stata la mia giornata migliore, ho commesso un errore per la prima volta da tanto tempo a questa parte, ma sono grato di essere riuscito a portare la macchina al traguardo. Alla Tosa c'è solo una traiettoria buona, probabilmente ho avuto troppa fretta nel passare i doppiati, ho subito capito che stavo sbagliando, ho provato a fermarmi, ma proprio provando a fermarmi sono andato più lungo".

Nessun pensiero alla classifica

Poi Lewis ha spiegato che in attesa della ripartenza tutto ciò che voleva fare era dimenticare l'errore: "Sono grato di essere potuto ripartire, alla fine ho portato buoni punti al team. Nella pausa dopo la bandiera rossa cercavo di superare l’amarezza dell’errore, non stavo pensando ai punti della classifica. Sono tornato nello spirito della gara, non sapevo se avrei potuto recuperare perché c'era la traiettoria esterna sul bagnato. Abbiamo fatto delle belle battaglie contro questi ragazzi".

Classifica Piloti