I test, Lewis Hamilton, non li ha mai amati troppo. Quelli delle gomme Pirelli in ottica 2022 sono, però, un importantissimo passaggio verso la stagione della rivoluzione tecnica, che vedrà monoposto radicalmente diverse nell'aerodinamica e, non meno importante, l'introduzione dei cerchi da 18 pollici.

Superlega, quella volta che la F1 minacciò la Fia

Ha girato stamani a Imola, come da programma Pirelli, completando 55 giri prima della pausa pranzo e riprendendo l'attività con i run che il gommista deciderà di svolgere al pomeriggio. In pista non ha girato con la W12, bensì con un progetto "mix", una W10 per la configurazione delle pance, classica, mentre il musetto è vicino alla specifica 2020.

Bottas mercoledì

Giornata soleggiata sul Santerno, ideale per proseguire lo sviluppo della gamma di gomme slick, tra costruzioni e mescole che solo Pirelli conosce nelle specifiche e in quale ottica vengono completati i run.

Sterzi a parte: Lewis crea pericolo in retro contromano e tutto va bene?

Mercoledì sarà la volta di Valtteri Bottas, impegnato per l'intera giornata. Il prossimo impegno per Mercedes con lo sviluppo delle gomme da 18 pollici sarà al Paul Ricard, il 25 e 26 maggio, in una sessione su pista bagnata e gomme intermedie e full wet.