Un secondo posto che a Max Verstappen tutto sommato va bene, perché la Mercedes della domenica di Portimao ha dato l'impressione di essere troppo veloce, almeno nelle mani di Hamilton. 

La cronaca del GP del Portogallo

Sguardo a Barcellona ma i track limits...


Un 2° posto senza il punto del giro veloce, tolto a fine gara e finito a Bottas. Ma Max non ha fatto polemica, analizzando così la sua corsa: "E' stata una gara discreta, anche se ci mancava un po' di passo. Ho fatto una buona ripartenza, ho cercato di mettere pressione a Valtteri, ma Lewis è riuscito a ripassarmi e dopo il pit stop credo che fosse difficile riscaldare le gomme. Una volta che ci siamo messi al secondo posto si è visto che ci mancava un po' di passo rispetto a loro.

Finire secondi e con il giro veloce non è male... Ah, me lo hanno tolto? Strano, prima non controllavano i limiti della pista, ma va bene. Il weekend è stato un po' strano in termini di aderenza, non siamo riusciti a venire a capo della macchina, vediamo se ci riusciremo a Barcellona. Spero comunque che rendano tutto più intelligente in futuro, più old school. Perché poi nessuno ci giocherà più coi track limits, mettono la ghiaia ad esempio. Ho perso la pole e il giro veloce, sì, a volte la vita è così. Non dormirò di meno a causa di questo".