Nono nella lista dei tempi, ma solo perché non ha messo a segno un vero e proprio time attack. Max Verstappen si è mostrato sereno al termine delle FP2 del GP dI Spagna, anche se nel pomeriggio catalano le Mercedes hanno dato l'impressione di essere molto forti.

GP Spagna, FP2: cronaca e tempi

Nessuna preoccupazione in casa Red Bull

Questa l'analisi delle libere 2 da parte di Verstappen, a cominciare dell'errore che non gli ha permesso di mettere a segno un giro veloce con le morbide: "Sono andato un po' largo in curva 10 ed ho preso un po' di sporco. Nel complesso è stata una buona giornata, niente di scioccante, la macchina è competitiva, guardiamo a domani per migliorare ancora. Mercedes? Noi siamo sembrati competitivi, quanto lo sapremo solo domani, ma da parte nostra siamo abbastanza contenti, anche se vogliamo sempre migliorare. Oggi non è successo nulla di strano, dobbiamo semplicemente essere lì davanti domani. Curva 10? Io ho già gareggiato su questo layout, penso che sul giro secco sia meglio, più veloce e divertente, ma penso che sia svantaggiosa per i sorpassi".

Carlos Reutemann in terapia intensiva