Si decide tutto al sabato a Montecarlo. Quale sia il peso della partenza dalla pole è noto. È noto anche quanto l'aderenza sia minima tra le stradine di Monaco e quanto sia essenziale l'aderenza meccanica, oltre ai livelli di massimo carico aerodinamico.

Così, Mercedes o Red Bull per il ruolo di favorita? A sentire il direttore dell'ingegneria in pista Mercedes, Shovlin, la RB16B parte con un vantaggio teorico. L'ultima volta del GP a Montecarlo, 2019, fu successo per Hamilton, con la W10 nella livrea speciale e in memoria di Niki Lauda. 

Mercedes, a bilancio i successi in F1: diminuisce il giro d'affari, aumenta il personale

Red Bull ha ancora un extra di carico

Tra due week end si correrà con i riscontri di Barcellona in archivio: "Monaco è un circuito al quale adatti la macchina tantissimo, sulla carta direi che è una pista che si addice maggiormente a Red Bull che a noi. In parte perché, in Spagna, abbiamo utilizzato la nostra configurazione d'ala a massimo carico e l'abbiamo vista sulla loro macchina al venerdì ma non in gara, quindi possono caricare ancora un po'", le parole di Shovlin riportate da Motorsport Week.

"Sulla carta è probabilmente buona per loro ma abbiamo avuto un buon ritmo nelle curve lente in Spagna, solitamente rappresenta un buon indicatore per Monaco. È una gara tremendamente difficile da vincere anche se arrivi con la macchina migliore e hai un pacchetto straordinario".

Mercedes gestisce meglio le gomme

Il pacchetto non sarà ancora straordinario, perlomeno nel vantaggio su Red Bull, ma della W12 Shovlin segnala un equilibrio superiore nella gestione delle gomme. Progetto affinato  a fondo dopo i test in Bahrain (leggi le novità anticipate da Brawn per il 2022), dai quali Mercedes è uscita in condizioni di grande difficoltà. 

"Siamo ancora in una fase dell'anno in cui stiamo raccogliendo dati su piste differenti ma sembra emergere come una tendenza, forse abbiamo una macchina leggermente più neutra. Loro sembrano essere un po' più aggressivi sulle gomme posteriori nell'arco di uno stile mentre noi usiamo piuttosto bene le gomme su entrambi gli assi", analizza Shovlin.