Quando sei il favorito vorresti una qualifica più lineare possibile, invece è stato tutto il contrario: nel sabato pomeriggio di Baku sono arrivate ben quattro bandiere rosse e la beffa finale per Max Verstappen, 3° alle fine delle qualifiche dietro a Leclerc ed Hamilton.

Leclerc, gioia contenuta: "Sarà difficile contro Red Bull e Mercedes"

Eventi tipici da circuiti cittadini

Di certo non l'ideale per il leader della classifica, che avrebbe voluto cominciare davanti a tutti il GP d'Azerbaijan di domani. Nonostante la rabbia, neanche troppo velata, l'olandese però ha cercato di guardare il lato positivo, augurandosi di poter primeggiare comunque domani: "Sono state delle qualifiche stupide se devo essere onesto, ma ormai è andata così. Abbiamo una buona macchina, credo che potremo recuperare anche da questa posizione. Stava andando tutto bene, ma poi nel Q3 succede ogni volta questo schifo. Peccato, ma nei circuiti cittadini sono cose che capitano. La nostra macchina è andata forte, spero domani di poter gestire bene le gomme e fare dei buoni punti".

Hamilton: "Un disastro fino alle qualifiche, in gara penso andrà meglio"

Tre macchine diverse davanti

Riguardo alla corsa, il pilota della Red Bull ha detto che il primo scoglio sarà la partenza, e che si preannuncia un GP combattuto: "Siamo sempre davanti, mi sarebbe piaciuto esserlo ancora di più, ma è sempre tutto in gioco. Come visto in qualifica può succedere tante cose e possono succedere anche in gara. Speriamo di partire in modo pulito e poi vediamo. Abbiamo tre macchine diverse davanti, è sempre bello avere gare così".