Sfortunatissimi. Tra Max Verstappen e Lewis Hamilton non si sa chi è stato più additato dalla Dea Bendata in questo GP d'Azerbaijan. Sicuramente per l'inglese della Mercedes è stato un calvario fatto di un'altalena di emozioni sul filo del podio e della vetta della classifica Piloti: dal sorpasso di Leclerc, alla frustazione della rincorsa sulle Red Bull e infine il doppio via sbagliato dopo l'incidente di Verstappen.

Lewis ha provato a lottare e ha anche aperto tutto il gas, anche se poi è finito lungo in curva 1 alla ripartenza dopo lo stop della gara, per aver toccato un comando del volante che ha bloccato i freni. Per questo banalissimo errore Lewis si è dovuto arrendere al 15° piazzamento alla bandiera a scacchi, lasciando a Max il comando del Mondiale Piloti, almeno per ora. 

Verstappen 'cuore spezzato': "Incidente pericoloso e frustrante: ho perso tanti punti"

Pensavo di non averlo toccato!

"È piuttosto umiliante ad essere onesti. Avevamo lavorato così duramente questo fine settimana e stava andando tutto bene. Ho dato il massimo ed ho combattuto duramente”, ha detto l'inglese. Lewis ha spiegato come per sbaglio ha riazionato dopo la ripartenza il "Magic", quel pulsante della W12 che controlla la serie di mappature e paramentri in regime di Safety e Virtual Safety Car. 

Abbiamo un pulsante che ci aiuta a mantenere i freni anteriori in temperatura e quando ho affiancato Perez l’ho premuto per sbaglio e sono andato dritto. Fondamentalmente è come se avessi spento i freni. Pensavo di non averlo toccato. È difficile da accettare come errore, ma soprattutto mi dispiace molto per gli uomini e le donne della squadra che hanno lavorato così duramente. Sono certo che torneremo più forti”.

“Ho combattuto il più possibile oggi - ha aggiunto il 7 volte iridato -. Abbiamo lavorato così duramente questo fine settimana per tornare in top 10 e sembrava che tutto stesse andando davvero molto bene. Ho dato tutto me stesso, poi c’è stato l’episodio della ripartenza. Sono stato sfortunato, così come Max. Questa gara è stata nefasta per entrambi, ma cercheremo di riorganizzarci e mettere tutto insieme in vista della prossima gara in Francia“.