Almeno in qualifica, il feudo Mercedes è caduto. Max Verstappen è riuscito a portare a casa la pole position nelle qualifiche del GP Francia, rifilando 2 decimi e mezzo a Lewis Hamilton e quasi 4 a Valtteri Bottas. Ferrari al 5° posto con Sainz ed al 7° con Leclerc.


Gran giro di Max

Qualifiche rese complicate dall'utilizzo delle gomme, con la mescola morbida a dare problemi di surriscaldamento. In queste condizioni la Red Bull ha sofferto meno dei rivali, potendo contare poi su un Max Verstappen perfetto nel giro veloce. L'olandese ha fissato il cronometro sull'1'29"990 (unico a scendere sotto il muro dell'1'30"), facendo meglio di Hamilton per 258 millesimi. Bottas ha chiuso 3° a 0"386, precedendo Perez che ha concluso con il quarto tempo a 0"455 dalla vetta. Bella qualifica per Sainz, 5° a 0"850 e più rapido di Gasly per soli 28 millesimi. Non il miglior sabato per Leclerc, 7° con un ritardo di circa un secondo (0"997 per l'esattezza), con il monegasco che scatterà in quarta fila al fianco di Norris, 8° a 1"262. Quinta fila per Alonso e Ricciardo.

I passi gara del venerdì

Q2: tutti con le medie

Squadre che nel secondo segmento di qualifica hanno deciso di virare convinte verso la gomma media, pronosticata come di gran lunga la migliore per prendere il via domani. Alcuni piloti l'hanno apprezzata di più anche sul giro secco (la morbida si scaldava molto e si arrivava al terzo settore con pneumatici spesso surriscaldati), ed alla fine tutti quanti i primi dieci si sono qualificati in Q3 con la C3. Eliminati Ocon, Vettel, Giovinazzi, Russell e Schumacher, con Mick senza tempo dopo l'incidente a fine Q1.

Gli orari di domani: diretta su Sky, differita su Tv8


Q1: Tsunoda subito a muro

E' durata pochissimo la qualifica di Yuki Tsunoda, che si è intraversato al primo tentativo tra curva 1 e 2 provocando la bandiera rossa. La qualifica è poi ripartita senza il nipponico dell'AlphaTauri, ma si è conclusa nuovamente con una bandiera rossa, stavolta dovuta a Schumacher, fuori ed a muro in curva 6. Ironia della sorte, Mick è riuscito con lo stop ad ottenere il primo accesso in Q2 della carriera. Eliminati Latifi, Raikkonen, Mazepin, Stroll (beffato dalla bandiera rossa il canadese, che non è riuscito a fare un tentativo vero e proprio) e Tsunoda.

La griglia di partenza


Fila 1: 1.Max Verstappen (Red Bull) 1'29"990   2.Lewis Hamilton (Mercedes)  +0"258
Fila 2: 3.Valtteri Bottas (Mercedes)+0"386 4.Sergio Perez (Red Bull) +0"455
Fila 3: 5.Carlos Sainz (Ferrari)+0"850  6.Pierre Gasly (AlphaTauri) +0"878
Fila 4: 7.Charles Leclerc (Ferrari) +0"997  8. Lando Norris (McLaren) +1"262
Fila 5: 9. Fernando Alonso (Alpine) +1"350 10. Daniel Ricciardo (McLaren) +1"392
Fila 6: 11. Esteban Ocon (Alpine)12. Sebastian Vettel (Aston Martin)
Fila 7: 13.Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 14. George Russell (Williams)
Fila 8: 15.Mick Schumacher (Haas) 16. Nicholas Latifi (Williams)
Fila 9: 17.Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)  18. Nikita Mazepin (Haas)
Fila 10: 19. Lance Stroll (Aston Martin) 20. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)

I tempi delle qualifiche