La Ferrari aveva messo in conto una possibile esclusione dal Q3, anzi per certi versi il Cavallino se l'aspettava se si fosse insistito in Q2 con la gomma media, indicata come molto migliore rispetto alla morbida per il primo stint di domani. La sorpresa in negativo è stata ritrovarsi dietro ad una Williams che ha utilizzato anche lei gomme C4, ma secondo Carlos Sainz ha fatto tanta differenza il motore Mercedes.

Russell una sorpresa, ma il motore Mercedes...

Ai microfoni di Sky, è stata questa la lettura di Carlos Sainz: "Il passo gara c'è, quello è sicuro, noi vogliamo vedere come possiamo finire domani davanti a tutti quelli che partono con la soft. Finire davanti a Norris, che parte con la media, sarà praticamente impossibile. Russell? Anche lui ha la media, è stata sicuramente la sorpresa più grossa, ma il motore Mercedes qui spinge, non è che sulla Williams non va. La Williams quest'anno va velocissima sui rettilinei, anche la settimana scorsa George mi aveva battuto in qualifica".

Sainz e l'obiettivo di domani

Poi ha proseguito: "Penso che battere i piloti che domani scatteranno con la morbida è l'obiettivo, dobbiamo provare a passare loro e Russell sperando di finire con entrambe le macchine subito dietro a Lando per prendere altri punti. Domani possono succedere tantissime cose, la temperatura della pista sarà molto più bassa, vedremo. Oggi è stata una giornata in cui per appena sei millesimi siamo passati da poter essere essere super felici a non essere affatto contenti, dobbiamo tenere in considerazione questo dettaglio di soli sei millesimi".