Una domenica tutt'altro che facile per Lewis Hamilton, solo 4° all'arrivo. L'inglesedella Mercedes ha fatto molta fatica a liberarsi di Norris in avvio di gara, complimentandosi con il connazionale una volta effettuato il sorpasso. Poi però la sua rincorsa a Verstappen, già difficilissima per il ritardo accumulato, è stata definitivamente interrotta da un problema riscontrato sul fondo dopo un passaggio violento su un cordolo. A quel punto l'inglese, senza ritmo, è stato passato da Bottas e Norris, effettuando una seconda sosta per bilanciare l'anteriore dopo la perdita di carico al posteriore.

Leclerc: "Niente panico, continuiamo a lavorare bene"

Red Bull troppo superiore

Con uno sguardo deluso Hamilton ha parlato ai microfoni di Sky Sport F1: "La gara più difficile? Non proprio, tutte si uniformano una all'altra e nei ricordi si confondono. Non possiamo farci molto. Con gli aggiornamenti di Silverstone probabilmente miglioreremo le prestazioni, ma non sarà un guadagno abbastanza grande da colmare il divario dalla Red Bull. Loro al momento sono ampiamente davanti a noi, e questo non cambierà in fretta".