La certezza è che Lewis Hamilton, con i suoi 32 punti di ritardo in classifica da Max Verstappen, non lascerà Silverstone domenica sera da leader del mondiale, anche se per il fine settimana britannico ci sono in palio ben 29 punti (i 25 della vittoria, i 3 della Qualifica Sprint e quello del giro veloce in gara). Ma di sicuro il GP Gran Bretagna rappresenta una bella occasione per provare a contrastare la Red Bull e riacciuffare una vittoria che manca da cinque appuntamenti.

GP Gran Bretagna: Sainz spera nel "caldo"

L'unione nelle difficoltà

Il numero 44 è pronto a godersi il nuovo format, verso il quale si è detto favorevole: "Ho sempre sostenuto che la F1 dovesse provare a sviluppare delle idee per rendere i weekend di gara più dinamici. Vedremo come andrà, magari sarà utile per il futuro. Sono sempre andato forte su questa pista, spero di regalare una grande gioia al pubblico. Siamo in una situazione in cui dobbiamo inseguire ma questo mi sta avvicinando ancora di più alla squadra, infatti abbiamo già ufficializzato il rinnovo. Sto traendo grandi stimoli da questa lotta, voglio continuare a lottare. Gli ultimi due GP per noi non sono stati grandiosi, ma stiamo lavorando intensamente per tornare davanti, so cosa può fare questa squadra e per questo motivo sono fiducioso".

Leclerc, fiducia nella Ferrari: "C'è lo spirito giusto"

Felice per il pubblico, ma attenzione ai contagi

L'inglese per la corsa di casa spera di avere una Mercedes migliorata grazie al pacchetto di aggiornamenti previsto per Silverstone, dove sarà felice di riabbracciare il suo pubblico, invitandolo però a non commettere sciocchezze: "Non vedo l'ora di iniziare il fine settimana, su questo tracciato dovremmo andare meglio, mi aspetto una lotta dura. Abbiamo portato delle novità sulla vettura, nulla di eccezionale, ma il lavoro è stato intenso per colmare il divario dalla Red Bull. Correremo davanti a tribune piene, non dimenticherò mai il boato del 2007 alla mia prima gara qui. L'energia di così tante persone è qualcosa che non si può paragonare a nient'altro, ma allo stesso tempo ho bene in mente il periodo che stiamo vivendo ed i casi che sono in aumento, per cui chiedo ai fan di ricordarsi le mascherine e di rispettare tutte le misure di protezione".

Russell afferma: "Nessuna firma con la Mercedes"