Una seconda fila ereditata dal tempo cancellato di Perez ma la consapevolezza di aver fatto il massimo. Charles Leclerc scatterà dalla quarta posizione nella Sprint Qualifying del GP Gran Bretagna, un piazzamento che sarebbe già buono mantenere in vista della partenza della gara vera e propria.
 
Nuovo format, territorio sconosciuto
Del venerdì gli è piaciuto il nuovo formato, con le qualifiche cui si arriva con poca preparazione, come ha commentato tramite i canali ufficiali della Scuderia: "Sono molto felice del risultato di oggi (ieri, ndr). Arrivare alla qualifica con così poco tempo per prepararla rende le cose un po' complicate, ma anche più divertenti. Abbiamo fatto un buon lavoro nel massimizzare il potenziale della vettura. Mi sono  sentito a mio agio, specialmente in Q1. In Q2 non sono stato allo stesso livello, ma nella fase decisiva ho recuperato confidenza e ritmo, chiudendo 4°, che credo fosse il miglior risultato a cui potevamo ambire. Per quanto riguarda le aspettative per domani (oggi, ndr), vediamo come si mettono le cose. Ci stiamo addentrando in un territorio sconosciuto, con la prima Sprint Qualifying della storia della Formula 1. Useremo le libere 2 per prepararci al meglio e dare il massimo per portare a casa il miglior risultato possibile."