Leclerc: "Fa male perdere così. Ho evitato Hamilton, non volevo fare come Verstappen"

Leclerc: "Fa male perdere così. Ho evitato Hamilton, non volevo fare come Verstappen"© Getty Images

Il pilota della Ferrari è stato sorpassato al 50° giro, a soli due dal termine, dall'inglese della Mercedes, dopo aver dominato tutta la gara alla ripartenza dell'incidente di Verstappen 

Redazione

18 luglio

Fa male perdere così. Ha lottato come un leone fino alla fine e ci ha creduto fino al 50° giro, prima che Hamilton lo superasse togliendogli la posizione da leader del GP di Gran Bretagna. Charles Leclerc è triste e non riesce a godersi il podio di Silverstone, nonostante una guida perfetta con la SF21, una fame di vittoria e una grinta invidiabile che lo hanno eletto come pilota del giorno.

Mancavano solo due giri al termine quando Hammer ha preso la posizione di Bottas e ha iniziato a girare sotto il minuto e 30, recuperando pian piano il gap che dopo la panlità scontata dei 10 secondi era arrivata a più di 9 secondi dal monegasco. Ha sognato e ci ha provato Charles, che ha visto Lewis negli specchietti avvicinarsi e poi superarlo senza poter fare più nulla.

Binotto: "Peccato il finale per Leclerc. Ferrari ha riscattato il GP Francia"

"Ho dato il 200%, ma non è bastato"

“Difficile godermi questo momento - ha detto a fine corsa -. Gara incredibile, ho dato il 100%, anzi il 200%. Ho davvero dato tutto quello che avevo, ma non è stato sufficiente negli ultimi due giri. Congratulazioni a Lewis che ha fatto un lavoro incredibile. Vedere così tanti fans sugli spalti è straordinario. Mi mancava qualcosa nella macchina, anche se è stata una bella macchina oggi. Non pensavo di poter lottare per la vittoria, ci aspettavamo di poter essere abbastanza competitivi dopo le qualifiche ma non così competitivi. Abbiamo lottato per la vittoria e questo è stato incredibile. Con le gomme medie siamo stati velocissimi, con le dure ci mancava un po’ di passo per competere con le Mercedes. Ma nel complesso siamo stati più forti del solito.

Il team Ferrari sta lavorando in maniera incredibile. Sono davvero orgoglioso della squadra. Poter fare queste gare è bellissimo. Dimostra a tutti che stiamo lavorando bene, facendo cose giuste nella direzione giusta. Dobbiamo continuare così. Non filerà tutto liscio per arrivare al top, ma faremo di tutto per farlo”.

"Non volevo fare un Verstappen bis"

Resta comunque uno straordinario podio per la Ferrari, che in Inghilterra ha comunque alzato un altro trofeo, seppur non ha fatto risuonare a Silverstone l'Inno di Mameli. Un trionfo, il 13° podio in carriera, che mancava da un anno, da quello sempre su questo circuito nel Mondiale 2020. 

"Fa male perderla così, tanto, ma sulla gara c'è tanto di positivo - ha aggiunto il monegasco -. Da pilota volevo vincere, ho perso la vittoria negli ultimi 3 giri. Hamilton ne aveva di più con le hard, noi invece eravamo più forti con le medie.

Se mi sono spostato al sorpasso di Hamilton? Sinceramente sì, ho visto il remake del primo giro, del contatto tra lui e Verstappen e non ho voluto rischiare, ho provato a stare davanti ma in uscita della curva ho perso il posteriore. Dopo Monaco è stata la miglior Ferrari della stagione, ci sono delle gare in cui mostriamo il potenziale, dobbiamo essere più costanti. Stiamo facendo qualcosa di buono, la squadra è forte e ci credo. Sono felice di mostrarlo alla domenica, anche se non sarà sempre podio".


 

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi