Sono passati quasi otto anni dal quel terribile incidente sugli sci sulle nevi di Meribel. Otto anni di calvario per Michael Schumacher, che da allora lotta con le conseguenze di quel maledetto istante, protetto dalle cure della famiglia e dall’amore degli amici più stretti.

Uno di questi è il presidente FIA ed ex amministratore delegato della Ferrari Jean Todt, una delle persone più legate al del sette volte Campione del Mondo e forse l’unico a cui la famiglia permette di raccontare qualcosa ai tifosi delle condizioni nelle quali versa Schumi.

Come sta Schumacher

Dalle colonne della Bild, infatti, Todt ha raccontato come sta il Kaiser, elogiando gli sforzi che la moglie Corinna sta facendo per strappare Michael, centimetro dopo centimetro, dal baratro dal quale è caduto.

"Ho passato molto tempo insieme a Corinna da quando Michael ha avuto quell'incidente. Lei è una grande donna e gestisce la famiglia. Grazie al lavoro dei medici e a Corinna, che voleva che sopravvivesse, Michael è effettivamente sopravvissuto, anche se con conseguenze. Al momento sta lottando contro le conseguenze di quell'incidente. Speriamo che, anche se lentamente, la situazione possa migliorare” ha raccontato Todt.

Forza, Schumi.