Nella classifica Piloti sostanzialmente non è cambiato nulla, eccezion fatta per i 2 punti guadagnati da Verstappen su Hamilton con la Sprint Qualifying del sabato, mentre nel Costruttori la Mercedes ha allungato nei confronti della Red Bull: il parziale del GP d'Italia è stato di 18-12 a favore del team di Toto Wolff considerando anche i punti del sabato.

La Mercedes sbaglia troppo

Il team principal della Mercedes ha parlato così ai microfoni di Sky: "Bottas per me è stato la star del fine settimana, veloce in prova, ha vinto la qualifica sprint ed ha rimontato oggi. Quarta unità sulla sua macchina? Mi preoccupa perché senza questa penalità oggi Valtteri avrebbe vinto la gara, facciamo troppi sbagli come oggi al pit-stop: avessimo fatto una sosta normale, saremmo stati davanti a Ricciardo".

Toto analizza l'incidente

Riguardo al crash alla Prima Variante, Wolff ha detto: "Per me Max vede che Lewis è davanti, lo definirei come un fallo tattico nel calcio, impedisce di vincere all'altro. Malizia? Sono due piloti che lottano per un titolo, entrambi devono capire che comportamento usare tra di loro, altrimenti si prosegue così ogni volta che uno è dietro all'altro. Stessa situazione alla Roggia? Lì Lewis apre la porta perché non c'è possibilità di passare, sennò finivano fuori entrambi. Diciamo che l'incidente è meglio per il chilometraggio dei motori... Ho visto la macchina di Lewis, è impressionante perché l'Halo non è distrutto ma si vede che su di esso è stata esercitata una grande forza, Lewis è un sopravvissuto. Amo comunque questa situazione tra due piloti, uno ha sette mondiali e l'altro vuole vincere il primo, da appassionato è bello da vedere. Penalità? Non so, a Silverstone una penalità c'è stata, oggi può essere il contrario. Vediamo, decideranno i commissari".

Il commento della gara