Quali sono i progressi della Qualifica Sprint dopo il secondo evento del 2021 visto al GP d’Italia? A Monza è stata tutt’altro che un successo, anzi, per dirla con le parole di Sergio Perez si può definire: “Noiosa”.

Tempio della Velocità poco adatto al format?

Scarsa azione, zero emozioni extra e solito, triste, trenino di monoposto, probabilmente innescato dalle caratteristiche del circuito. I 100 km a tutto gas della mini gara al Tempio della Velocità, non sono stati abbastanza per provocare tutti quegli eventi che, di solito, avvicinano le monoposto e generano sorpassi, come i pitstop e il degrado delle gomme: insomma, le vetture hanno girato al proprio ritmo, al massimo della possibilità perché esaltate da un impianto di solo drag, spezzettate in tante gare singole a seconda del passo. In testa Mercedes e Red Bull, poi le McLaren e le Ferrari, poi tutti gli altri.

L'opinione di Domenicali

Il giudizio resta sospeso perché la F1 aspetterà il GP del Brasile prima di pronunciarsi definitivamente, come ha dichiarato in passato Domenicali. Che, dopo, il GP d’Italia, è tornato sull’argomento intervistato da Channel 4 e ha dichiarato: “Come ho sempre detto, siamo felici perché le cose stanno procedendo nella giusta direzione” E per “gisuta direzione, Domenicali intende come la Qualifica Sprint abbia contribuito a rendere vivace il Gran Premio di domenica. Si potrebbe obiettare sul fatto - ha proseguito - che la gara non sia stata interessante. Ma alla fine della giornata, abbiamo avuto una partenza incredibile, tanta azione una McLaren in prima fila. Come abbiamo sempre detto, faremo il debriefing alla fine della terza sperimentazione in Brasile, e vedremo che tipo di cose possiamo portare avanti. Ma penso che quello che stiamo facendo sia assolutamente la cosa giusta”.

La qualifica sprint è qui per rimanere

Un ulteriore segnale che la mini gara del sabato è una rivoluzione destinata a rimanere nel mondo della F1 arriva dalle parole di Ross Brawn che ha fatto notare come il numero altissimo di visualizzazioni del GP fatte tramite la piattaforma streaming della F1, siano state un segnale chiaro di come l’attenzione dei tifosi sia stata molto più alta. "Abbiamo avuto tre giorni di tensione ed emozioni", ha detto. “Mentre, di solito, ce ne sono solo due. Credo fermamente che l'intero evento sia stato migliorato e, come ho detto, ha effettivamente dato uno scossone all’ordine di partenza per il GP. La Formula 1 è stata abbastanza coraggiosa a portare avanti questo esperimento e dare l'opportunità di rivedere questo format. Non dimentichiamo, la F1 è sempre stata la stessa da decenni. Penso che offra molto e abbiamo ancora una pista su cui provarlo. Poi faremo una valutazione obiettiva e troveremo una via da seguire".