Lasciare dopo un solo anno, avrebbe tolto il senso alla stessa scelta di continuare a tutti i costi in questo 2021. Sebastian Vettel, così, sceglie di proseguire il rapporto con Aston Martin, verso un 2022 che dovrà dare altri lampi, altre prestazioni e altre speranze dal progetto che saranno in grado di mandare in pista a Silverstone. 

Vettel-Stroll, formazione invariata, sulla quale c'è il sigillo dell'ufficialità.

Scommette sul riequilibrio tecnico

"Sono davvero impaziente di correre con la nuova generazione di monoposto", dice Vettel. C'è il motivo principale in questo restare ancora sulla scena, scoprire cosa porterà il 2022 e se l'ambizione di tornare in corsa per la vittoria è coltivabile nel breve periodo o meno.

Qualifica sprint, Todt e un sabato da rivedere

"I nuovi regolamenti tecnici dovrebbero darci macchine in grado di correre l'una contro l'altra molto più da vicino. Gare più avvincenti saranno fantastiche per i piloti e per il pubblico. 

I cambiamenti sono così grandi che ogni squadra partirà da zero, sarà una grande opportunità per Aston Martin. Credo nella forza della nostra squadra in crescita, sono già proiettato al 2022". Così, Seb.

Accanto avrà, ovviamente, Lance Stroll: "Sono felicissimo di continuare il viaggio accanto a Seb il prossimo anno. 

Non abbiamo ottenuto quanto ci eravamo prefissati quest'anno, però ha aumentato la nostra sete di vittoria e per la prossima stagione".

Aston delusa, colpa dei regolamenti

Aston Martin protagonista di una campagna di investimenti che spazia dall'ingaggio di nuove figure tecniche e dalla realizzazione di una nuova struttura in quel di Silverstone. Investimenti di ampio respiro, che daranno i frutti nel medio periodo. Si dovrà attendere il 2023 affinché producano i primi risultati. 

Leggi anche: Schumacher, quella volta che in Ferrari Todt ebbe dei dubbi

"La prima stagione di Aston Martin ha visto una partenza deludente, dovuta ai cambiamenti regolamentari nel corso dell'inverno che hanno penalizzato le due squadre che utilizzano una filosofia aerodinamica a basso rake. Abbiamo compiuto buoni progressi negli ultimi mesi, sia Lance che Sebastian hanno ottenuto alcune eccellenti prestazioni; hanno avuto anche la loro fetta di sfortune, nel 2022 siamo felici di proseguire con una miscela di giovane talento ed esperte competenze", ha commentato Lawrence Stroll.

Un altro copione il prossimo anno

Si relega il 2021 a una battuta d'arresto rispetto alle grandi cose prodotte da Racing Point, con tutt'altre ambizioni. Altro dovrà produrre il 2022, con il team principal Szafnauer ad aggiungere: "Il prossimo anno ci aspettiamo che entrambi i piloti corrano bene in tutta un'altra formula rispetto a quella attuale. Non abbiamo mai sottovalutato i nostri avversari e non intendiamo fare promesse eccessive. Sappiamo però che Lance e Sebastian sapranno ottenere il meglio dagli strumenti che daremo loro".