Haas conferma Schumacher e Mazepin: "Nel 2022 una macchina competitiva"

Haas conferma Schumacher e Mazepin: "Nel 2022 una macchina competitiva"© Getty Images

Steiner ufficializza i due piloti, dopo un campionato fatto di scoperte e lezioni apprese, anche di errori e scontri tra Mazepin e Schumacher. Il 2022 dovrà svilupparsi su un copione diverso, a partire dalla competitività della monoposto

Fabiano Polimeni

23 settembre

Un lavoro da condurre su due stagioni, così venne annunciato nel 2020, quando Haas ufficializzò l'ingaggio di Nikita Mazepin e Mick Schumacher. Non sorprende affatto l'ufficializzazione dei due in chiave 2022. Una stagione di formazione, apprendistato, errori  in pista contemplati, questo sarebbe stato il 2021 con una monoposto di fatto ferma allo scorso anno nello sviluppo.

Dalla prossima si attende altro registro, altre prestazioni dal progetto Haas - che nel frattempo ha rafforzato i rapporto con Ferrari, al punto da "installare" un ufficio tecnico satellite a Maranello, guidato da Simone Resta - e un altro comportamento da Mazepin e Schumacher.

Spesso in lotta tra loro, unica sfida possibile considerato il mezzo, ci sta che per anagrafe e ambizioni corrano un loro mondiale, dove il compagno di squadra è più del solito il primo avversario da battere. È l'unico.

Continuità e una macchina competitiva

"Sapevamo di volere continuità nei sedili 2022 e sono contento di confermare che Mick Schumacher e Nikita Mazepin correranno per il team Uralkali Haas il prossimo anno.

Il 2021 ha permesso a entrambi di imparare la Formula 1 e da debuttanti, hanno fatto parecchio apprendistato quest'anno. È stata una stagione difficile per il pacchetto che avevamo, al tempo stesso entrambi hanno raccolto la sfida e lavorato da vicino con la squadra, per apprendere le procedure e adattarsi al rigore di una stagione di Formula 1 e tutto quel che ne consegue, sia dall'interno che dall'esterno", analizza Guenther Steiner.

"Adesso guardiamo al 2022, siamo fiduciosi che riusciremo ad avanzare come squadra e dare a Mick e Nikita un pacchetto competitivo, per compiere i prossimi passi nelle rispettive carriere in Formula 1".

Mick, nel 2022 lotteremo per i punti

Il 2021 finora ha scritto un parziale di 11-3 in qualifica, a vantaggio di Mick Schumacher. Mazepin, dopo un inizio condito da troppi errori a ripetizione, dalla sostituzione del telaio nel week end del GP del Belgio ha confermato sensazioni migliori. 

Leggi anche: Ferrari introduce l'ibrido aggiornato a Sochi

"Far parte della griglia di Formula 1 sta realizzando il mio sogno. Il primo anno con Haas è altamente istruttivo e avvincente, sono certo di poter portare tutta l'esperienza guadagnata nel prossimo anno.

I nuovi regolamenti tecnici, le ambizioni incredibili di tutta la squadra e il supporto della Ferrari, sono convinto che ci avvicineranno al gruppo nel 2022 e saremo in grado di lottare per i punti", dice Mick Schumacher. "È un team che si sta rafforzando, farò tutto il possibile da parte mia per aiutarlo ad avanzare. Infine, vorrei ringraziare la FDA per la fiducia che continuano a darmi e il supporto mostrato negli anni".

Dal canto suo, Nikita Mazepin pone l'accento sulla monoposto, "sono entusiasta in vista del prossimo anno, della nuova macchina e semplicemente di avere l'opportunità con il team Haas, di crescere insieme. Penso che risulteremo competitivi il prossimo anno". 

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi