Il fine settimana del GP di Russia comincia a perdere pezzi. La temutissima ma largamente prevista pioggia si è abbattuta sul circuito di Sochi, provocando la cancellazione delle FP3 della Formula 1. Rinviata invece gara-1 della Formula 2.

Niente FP3, si spera nelle qualifiche

Il direttore di gara Michael Masi ha tagliato corto cancellando subito la terza ed ultima sessione di prove libere, ed adesso si andrà verso le qualifiche (semaforo verde previsto alle ore 14) nella speranza di poter girare, anche se non è affatto scontato che si riesca a farlo. Le qualifiche della F1, come ha spiegato Masi, hanno la priorità assoluto su tutto il fitto programma di Sochi, dove sono presenti anche F3 ed F2. Secondo le previsioni meteo, la pioggia battente dovrebbe diminuire alle 13 italiane (le 14 di Sochi), dunque circa un'ora prima l'inizio delle qualifiche.

E se saltano le qualifiche?

Sul tavolo restano tre ipotesi. Una, ovviamente, è il regolare svolgimento delle qualifiche, che però non potranno andare oltre, per motivi di visibilità, le 17.15 italiane, orario però puramente indicativo perché, con il brutto tempo, la luce si abbasserà molto prima. La seconda ipotesi è quella di spostare la sessione che determinerà la griglia di partenza a domenica mattina, incastrandola in un programma che al momento vede messa in conto gara-3 della F3 (ore 8.55) e la Feature Race della F2 (via alle 10.20). Dal momento però che la pioggia dovrebbe essere presente anche domani, sebbene in maniera minore, non è da scartare la possibilità che le qualifiche non vengano disputate affatto, con la griglia del GP che verrebbe stabilita dalla classifica delle FP2.