Lo ha fregato l'amico Lando Norris, ma Carlos Sainz è stato comunque uno dei più grandi protagonisti del sabato di Sochi. Merito suo se la Ferrari è riuscita ad artigliare una prima fila importante soprattutto per il morale, con la speranza di poter sfruttare la scia verso curva 2 alla partenza di domani.

Gran giro

A caldo, Sainz ha parlato così: "Sono molto contento, sono state qualifiche complicate sin dall'inizio. Subito dopo il Q2 ho capito che c'era la possibilità di usare le gomme da asciutto, credo che abbiamo fatto un'ottima strategia facendo due giri alla fine per portare le slick in temperatura e poi abbiamo trovato un giro piuttosto buono. Purtroppo sono stato uno dei primi a tagliare il traguardo e non ho potuto sfruttare pienamente il miglioramento della pista, ma è stato comunque un giro al limite". 

Obbiettivo prendere la scia

Fiducioso lo spagnolo in vista della gara di domani: "Sembriamo un po' più forti sul passo, probabilmente per noi le condizioni odierne erano le peggiori con le intermedie. Prima del Q3 avevo qualche problema da risolvere, ma poi sull'asciutto siamo stati più competitivi. Ci sono Mercedes e Red Bull dietro che saranno più veloci domani, ci aspettiamo che superino tante macchine, ma noi lotteremo cercando di divertirci. Il via sarà divertente, spero di poter superare Lando in partenza, magari sfruttando la sua scia. Partire sullo sporco qui è penalizzante, quindi dovrò prepararmi bene per non perdere troppo allo scatto per poter prendere la scia o almeno difendermi da chi insegue".