Le livree celebrative raramente hanno portato fortuna, perlomeno in Mercedes se si ricorda la grafica con la quale Hamilton e Bottas corsero nel 2019 a Hockenheim.

In casa Red Bull e AlphaTauri, il GP di Turchia sarà l'occasione per scendere in pista con quella che sarebbe dovuta essere una livrea pensata per il Gran Premio del Giappone, ultima esibizione in casa per Honda prima dell'addio alla Formula 1. La pandemia e le limitazioni agli spostamenti hanno scritto un altro finale di stagione, così ecco Istanbul al posto di Suzuka e quella livrea celebrativa che si trasferisce sull'appuntamento turco.

Da Messico 65 a Istanbul 21

Ampie pennellate di bianco dove il blu è solitamente colore sociale Red Bull, la novità più grande tra tutte si ispira al bianco che fu della Honda RA272, della prima vittoria Honda in Formula 1. Correva il 1965, Gran Premio del Messico e al volante Richie Ginther.

L'editoriale del direttore: Lewis come Ali nel grande match della F.1

AlphaTauri, che già ha un bianco distintivo - e tra le più belle livree della griglia -, porterà sull'ala posteriore un Arigato in caratteri giapponesi, un Grazie espresso a Honda.

Una festa cancellata

"Non vedevamo l'ora, tutti noi, di dare ai tifosi giapponesi l'opportunità di festeggiare la nostra collaborazione di grandissimo successo in Formula 1, in casa a Suzuka. Con la gara che è caduta sotto i colpi della pandemia, non potevamo semplicemente lasciar correre il week end senza rendere omaggio a Honda e ai suoi straordinari tifosi, portando un pezzetto della sua tradizione a Istanbul. La livrea scelta per le nostre macchine rende omaggio al viaggio straordinario di Honda in Formula 1 e speriamo di poter dare ai nostri tifosi un'altra vittoria con quei colori leggendari", commenta Christian Horner. 

"Tutti in Honda sono estremamente delusi che sia stato cancellato il GP del Giappone, sebbene tutti comprendiamo e siamo d'accordo con le ragioni dietro questa scelta. 

Leggi anche: Marko e i problemi Mercedes: "Abituati ad averla 'facile'"

Eravamo particolarmente desiderosi di correre a Suzuka, essendo l'ultimo anno in F1 e in un momento in cui entrambi i nostri team si stanno comportando molto bene.

Capiamo come i tifosi giapponesi aspettassero di vedere l'ultima apparizione Honda e Yuki Tsunoda correre nella gara di casa. Sappiamo come la livrea speciale non possa sostituire quello che sarebbe stato un week end altamente emozionante, speriamo però che i tifosi Honda in tutto il mondo - e in particolare quelli in Giappone - accetteranno questa livrea speciale come un piccolo segno del nostro apprezzamento per il loro supporto continuo in così tanti anni", ha aggiunto Koji Watanabe, responsabile marchio e comunicazione Honda.