Verstappen: "Partenza super? C'era spazio e ho frenato più tardi possibile"

Verstappen: "Partenza super? C'era spazio e ho frenato più tardi possibile"© Getty Images

Terza affermazione in Messico per l'olandese della Red Bull, che ha costruito il suo successo a cominciare dal via quando è passato da terzo a primo, potendo così imporre il suo ritmo

Una vittoria costruita nei primissimi metri, affondando il colpo in uno spazio lasciato dalla decisione completamente sbagliata di Valtteri Bottas di spostarsi verso l'interno. Così Max Verstappen è passato per mettersi davanti e da lì andare a prendersi un successo molto importante in chiave iridata, il terzo GP del Messico e la nona vittoria in carriera.

 

Max pensa al Brasile, non al titolo

Verstappen lascia il Messico con 19 punti di vantaggio, ma nelle sue parole c'è soprattutto la soddisfazione per una vittoria che dopo la qualifica non pareva più così scontata: "Qui il pubblico è incredibile, avere Checo come compagno rende venire in Messico fantastico, ma anche negli anni scorsi i fan qui sono sempre stati incredibili, adorano la F1 ed è bello essere qui.
 
Partenza? La pista era larga e mi ha permesso di prendere la sinistra, ho cercato di frenare più tardi possibile, ci sono riuscito e sono passato da terzo a primo. Questo mi ha permesso di concentrarmi solo su me stesso, la macchina aveva un passo incredibile ed ho potuto fare la mia corsa. Gara lineare e bella. La strada è ancora lunga, per noi si è messa bene ma le cose possono cambiare rapidamente. Ora guardo al Brasile, ho tanti bei ricordi anche lì".
 

La classifica Piloti

 


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi