Audi, discusso l'ingresso in F1 dal Consiglio di sorveglianza

Audi, discusso l'ingresso in F1 dal Consiglio di sorveglianza© Audi

La riunione del board ha esaminato l'impegno in Formula 1, che sia con un'acquisizione del Gruppo McLaren, una collaborazione con Red Bull o con Williams. Sarà nei prossimi mesi che verrà assunta la decisione in ottica 2025

Fabiano Polimeni

17 novembre

La verità sta in mezzo, tra le anticipazioni di un'acquisizione McLaren data per fatta da parte di Audi - salvo essere smentita - e l'interesse che è concreto, da parte del marchio tedesco, sul Gruppo inglese. Sono le indiscrezioni emerse a margine dell'odierna riunione del Consiglio di Sorveglianza Audi a tratteggiare meglio i passi che a Ingolstadt si apprestano a compiere per l'ingresso in Formula 1.

La materia è stata trattata sul tavolo del board senza che sia stata assunta una linea definitiva. Si tornerà a esaminare la strada da percorrere nel 2022 e questa strada contempla l'acquisizione del Gruppo McLaren, secondo fondi raggiunte dall'agenzia Bloomberg e informate sulla vicenda. Emerge anche altro, come una trattativa respinta da McLaren poiché l'offerta Audi è stata ritenuta insufficiente.

Così, mentre resta in piedi la strada che porta a rilevare McLaren - va detto anche di un interesse circolato da parte di BMW ma esclusivamente in un'ottica di prodotto e non Formula 1 -, altre soluzioni prevedono un accordo con Red Bull Racing o con Williams. 

Tutto da scoprire, invece, il percorso che seguirà Porsche, pure interessata a entrare in Formula 1 come motorista, in uno scenario che vedrebbe una condivisione dei costi di sviluppo con Audi.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi