Spa-Francorchamps, nuova Eau Rouge e non solo

Spa-Francorchamps, nuova Eau Rouge e non solo© Pirelli

I lavori su tracciato belga proseguono, una prima configurazione della curva più iconica del mondiale è stata provata e altri test verranno condotti nelle prossime settimane. Rinnovate anche le tribune e diversi spazi di fuga

F.P.

9 giorni fa

Per l'edizione 2022 del Gran Premio del Belgio, Spa-Francorchamps si regalerà un sostanziale maquillage. Sul circuito sono in corso i lavori per rinnovare le tribune, a cominciare da quelle che dall'uscita de La Source portano all'imbocco dell'Eau Rouge. Nuove tribune anche in salita al Raidillon, dove si è provata una prima configurazione di possibile tracciatura alternativa.

Clamoroso, torna la Lancia Delta nel Mondiale Rallycross

Seppur solo un'auto da corsa come BMW M2 CS, si è simulato l'approccio a un'Eau Rouge più lenta e un Raidillon dalla piega più angolata nella destra che porta a scollinare (in foto, la linea azzurra tratteggiata ricalca la tracciatura sperimentata; ndr). Sarà tutto pronto già in occasione della 24 ore di Spa del mondiale endurance di moto, nel week end del 4 giugno 2022.

© Spa-Francorchamps Circuit

Prove in corso e il tema cordoli

A provare l'idea di tracciatura è stato il pilota belga Pierre Yves Rosoux: "Si è trattato di provare una tracciatura provvisoria e non sappiamo al momento se avrà un fuutro. Al volante di una M2 CS le differenze di velocità non sono enormi e tanto più si attacca il Raidillon con macchine ad alte prestazioni, tanto più sarà ridotto il delta di velocità rispetto a oggi", ha spiegato ad Auto Hebdo. "Sarà importante capire anche quali saranno le intenzioni in materia di cordoli. Quelli posti sulla destra saranno piatti o più aggressivi? Probabilmente verranno condotti ulteriori test nelle prossime settimane".

Leggi anche - Monza corre verso il centenario: ecco il nuovo logo

Tribune e disegno dell'Eau Rouge-Raidillon a parte, altri interventi sono in corso nelle vie di fuga del circuito belga, a partire dalla lunga destra di Rivage, in discesa e la successiva sinistra che porta a Pouhon: tutti tratti sui quali si sta lavorando negli spazi di fuga, interni ed esterni.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi