Una giornata di test dedicata ai piloti debuttanti e una riservata ai titolari - o a un pilota che abbia corso almeno un GP nel 2021 -, che potranno provare le nuove gomme da 18 pollici. 

Il test di fine anno, ad Abu Dhabi, dopo il Gran Premio che deciderà il titolo, prova a tutelare le esigenze dei giovani piloti. Avviene dopo le polemiche dello scorso anno, quando ad Alonso venne consentito di prendere parte al test, pensato per i rookie.

Al volante della Haas VF21 ci sarà Robert Shwartzman, che avrà un ulteriore assaggio di Formula 1, dopo le uscite al volante della Ferrari SF71H a Fiorano e della SF1000 proprio un anno fa ad Abu Dhabi. Il pilota Ferrari Driver Academy è in corsa per finire sul podio del campionato di Formula 2, attualmente terzo con 135 punti a due eventi dal termine - Jeddah e Abu Dhabi -, all'inseguimento di Zhou (142) e Piastri (178).

Esperienza e chilometri

È il legame tra Ferrari e Haas che si rappresenta plasticamente ancora una volta, l'accesso di Shwartzmann al test con il team americano. "Anzitutto vorrei ringraziare il team Haas, la Scuderia Ferrari e la Ferrari Driver Academy per questa grande opportunità.

Leggi anche - Mercedes: "Carichi di energie e cavalli in vista degli ultimi due GP"

Sarà il mio primo test con Haas e non vedo l'ora di conoscere un nuovo ambiente e di imparare quante più cose possibili. Poter guidare la macchina di un altro team di Formula 1 ha dell'incredibile e non vedo l'ora di lavorare con tutti", le parole del ventiduenne russo.

Esordio in F2 da incorniciare

"Non vediamo l'ora di effettuare il test con Robert a Yas Marina a dicembre. È un pilota tenuto in grande considerazione dalla Ferrari, facendo parte del loro programma piloti sin dalla fine del 2017. Le sue doti sono apparse chiaramente in evidenza se si guardano le prestazioni che ha prodotto nelle ultime stagioni. In particolare nella stagione d'esordio in Formula 2, lo scorso anno, quando corse contro gente come i nostri due piloti, Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Aston Martin conferma l'ingaggio del capo aerodinamico Mercedes

Siamo lieti di poter dare a Robert un'uscita al volante di una monoposto di Formula 1 e non vediamo l'ora di lavorare insieme a lui ad Abu Dhabi", ha aggiunto Guenther Steiner.