Verstappen: "Le Ferrari troppo veloci, ma la Red Bull meritava il 2° posto"

Verstappen: "Le Ferrari troppo veloci, ma la Red Bull meritava il 2° posto"© Getty Images

L'olandese della Red Bull sarà dietro Leclerc, Sainz e anche Perez. Il suo quarto posto nella griglia di partenza del GP di Monaco pesa: "L'unica speranza per me di vincere è la pioggia"

28 maggio

Un duello non solo in gara ma anche in qualifica. Questo Mondiale di F1 2022 vede sempre più uno contro l'altro Max Verstappen e Charles Leclerc. Nelle qualifiche del GP di Monaco è la Ferrari di Charles ad avere la meglio e a conquistare la pole position in casa, la seconda consecutiva, che lo porta a raggiungere lo stesso numero di partenze al palo in carriera di Max, ben 14 di cui 5 conquistate solo in questi prime 7 appuntamenti della stagione. Un gran risulatato che l'olandese non è riuscito a strappargli, complice i problemi di sottosterzo della sua RB18 e soprattutto l'impatto di Perez a meno di un minuto dalla fine del Q3 che ha bloccato tutti tranne Leclerc, che lo precedeva, con la bandiera rossa. E alla Ferrari resta quindi la 67esima prima fila completa nella storia della Formula 1, la seconda per quest'anno.

La danza della pioggia contro le Ferrari

Mentre a Verstappen resta solo la rabbia per un weekend che lo ha visto fin dalle prove libere del venerdì, sempre al quarto piazzamento e dietro al compagno di scuderia.

"Non ho trovato il feeling che volevo al 100% con la mia monoposto qui a Monaco. Non avevo il bilanciamento che volevo, avevo bisogno di più grip all'anteriore perché non ne avevo abbastanza. Chiaramento questo può costare tanto tempo sul giro. Per questo non è stato fantastico. Analizzeremo tutto, il 4° posto non è quello che meritavamo, penso che il secndo sarebbe stato più giusto perché stavamo mettendo tutto insieme per l'ultimo tentavivo.

La pole era fuori portata assolutamente: Charles e le Ferrari sono più veloci qui però sarebbe stato bello essere in prima fila, ma a Monaco sono cose che succedono". "Qui è sempre così, era un bel giro - ha detto a caldo via radio -. Qui conviene fare un giro buono e poi metterla a muro. La pioggia è la mia unica speranza per fare qualcosa domani in gara".


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi