Audi-Sauber sempre più vicina, Red Bull-Porsche a luglio

Audi-Sauber sempre più vicina, Red Bull-Porsche a luglio© Audi

Le indiscrezioni sull'impegno dei due marchi puntano a un'ufficialità al GP d'Austria per l'accordo tra Red Bull e Porsche. Audi indicata a un passo dalla Sauber

Presente in

Fabiano Polimeni

21 giugno

Red Bull Ring, domenica 10 luglio, sono le coordinate di quello che dovrebbe essere l'annuncio ufficiale della partnership tra Red Bull e Porsche a partire dal 2026. L'indiscrezione arriva dal giornalista elvetico Roger Benoit, su uno scenario largamente delineato nel corso degli ultimi 12 mesi.

Porsche collaborerà con Red Bull Powertrains alla realizzazione dell'unità motrice di nuova generazione, i cui regolamenti tecnici verranno definiti in via ufficiale dalla Federazione a breve. 

Audi, tre opzioni sul tavolo

C'è, tuttavia, un altro campo d'azione da monitorare, sul quale finora le incertezze sono state superiori. Riguarda Audi, che insegue una forma di impegno e presenza in Formula 1 differente. Vuole il nome del marchio in griglia, considerato come un Costruttore e non semplicemente partner motorista. Per riuscire nell'intento sono state battute diverse strade. In origine, correva l'autunno 2021, era McLaren la pista vista quale privilegiata, con tanto di acquisizione.

L'editoriale del Direttore: Max vince, Sainz convince

Le parole nette di Zak Brown, a escludere qualsiasi scenario che veda la scomparsa del nome McLaren dalla griglia, hanno condotto fuori dai radar un'ulteriore trattativa. Aston Martin è stata anche approcciata dal marchio tedesco, non ne ha fatto mistero Lawrence Stroll. 

Sauber, Audi dopo BMW

Detto del nome Williams, pure circolato tra le possibili opzioni, è in direzione Sauber Motorsport che si intensificano le ricostruzioni di un accordo delineato. Sul quotidiano Blick, Benoit riporta le voci del paddock, a dare già per definita la collaborazione Audi-Sauber Motorsport, con un passaggio di mano del 25% delle quote azionarie, al quale farebbe seguito un investimento ancor più rilevante, per un ulteriore 50% della proprietà, oggi nelle mani di Longbow Finance, intervenuta a salvare il team nel 2016.

Se la direzione anticipata dai rumours dovesse concretizzarsi, l'accordo con Audi sarebbe l'ultimo di una serie di partnership con big dell'industria automobilistica per Sauber, sebbene in forme assai diverse. Dalla collaborazione con Mercedes nel mondiale Sport Prototipi tra fine anni Ottanta e primi anni Novanta alle operazioni con BMW in veste ufficiale in Formula 1 a inizio anni Duemila; fino al recente accordo - strettamente commerciale - con Alfa Romeo.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi