Qualifiche difficili a Budapest per via della pioggia altalenante, ma alla fine Hamilton tira fuori un giro da pole dei suoi e così garantisce la prima fila di partenza a Mercedes accompagnato da Bottas, 2° a 26 centesimi. La Ferrari illude per un poco con un ottimo Raikkonen, alla fine 3° a 0"528, seguito da Vettel che finisce 4° a 24 ms dal compagno di scuderia. Male invece per Red Bul: Verstappen solo 7° e oltretutto sotto investigazione per aver ostacolato Grosjean, mentre Ricciardo prende rischi assurdi con le gomme dure in Q1 e poi non supera le Q2, solo 12°.

In questa situazione a ottenere un risultato notevolissimo sono Sainz e Gasly, riusciti a guadagnare la terza fila di partenza. Il risultato della Toro Rosso viene completato dall'ottavo posto di Hartley (mentre la Renault non ha Hulkenberg in top10, stavolta: solo 13°) e appena dietro la Haas si tiene la quinta fila con Magnussen e Grosjean nell'ordine. Alonso è invece il primo fuori dalla top ten.

Naturalmente le particolari condizioni di oggi hanno dato una scala di valori che non è detto sarà rispettata domani in gara, che dovrebbe corrersi con l'asciutto. Ma si sa che all'Hungaroring non è facile superare e in più si avrà libertà di scelta strategica con le gomme. Vedremo cosa succederà effettivamente a partire dalle ore 15,10, orario ufficiale del via per il GP.

QUESTI I RISCONTRI DELLE QUALIFICHE A BUDAPEST

La cronaca con Twitter