Proprio sotto la bandiera a scacchi, Raikkonen riesce a soffiare la pole position di Monza a Vettel e Hamilton, precedendoli rispettivamente di 161 e 175 millesimi, facendo segnare un 1’19”119 che non è solo il record della pista brianzola, ma anche la pole più veloce di sempre a circa 263 km/h di media. Una grande prestazione ben sottolineata dal pubblico. 

In questa lotta titanica Bottas si deve accontentare del 4° tempo staccato di oltre mezzo secondo (+0”537), ma sempre meglio delle Red Bull: Verstappen è 5° a 1 secondo e mezzo, Ricciardo non ha nemmeno girato in Q2 per avere libertà di scelta gomme, visto che comunque partirà indietro (assieme a Hulkenberg ed Ericsson) per le penalità conseguenti al cambio motore. 

Tra gli inseguitori svetta Grosjean, che precede Sainz di 105 millesimi. Con l’8° tempo a 58 ms dallo spagnolo, Ocon tiene alto l’onore del team quando Perez non ha passato le Q1. Ottimo Gasly, 9°, con Stroll a completare la top ten dimostrando come lo scorso anno che qui si trova bene. 

Ora l’appuntamento con la nostra cronaca passa quindi alla gara vera e propria di domani: 53 giri che seguiremo costantemente a partire dalle ore 15,10. 

La cronaca con Twitter