Dopo una grande partenza, Raikkonen riesce a gestire perfettamente la gara fino ai giri finali con la pressione di Verstappen e Hamilton, arrivando finalmente alla vittoria. Vettel termina 4° tenendo così ancora aperto il campionato (276 punti contro i 346 del leader) dopo un testacoda nel contatto iniziale con Ricciardo (che poi si ritirerà per problemi tecnici) e dopo aver passato Bottas a completare il suo recupero.

Nelle retrovie, risultato di spicco per la Renault che piazza Hulkenberg 6° e Sainz 7° davanti a Ocon, Magnussen e Perez arrivati in fila sotto la bandiera a scacchi. Appena fuori dalla zona punti Hartley dopo una gara volitiva in cui ha preceduto Ericsson e Vandoorne. Più staccati e meno fortunati nello sviluppo della gara Gasly, Sirotkin e Stroll (il canadese era franato addosso ad Alonso al via), me sempre meglio dei ritirati Leclerc, Ricciardo, Grosjean e appunto Alonso.

Per la prossima gara e forse anche per l'incoronazione di Hamilton dovremo aspettare solo una settimana: il prossimo weekend si corre in Messico, un'altra pista che ha riservato spesso gare interessanti.

QUI TUTTI I RISCONTRI DELLA GARA AD AUSTIN

La cronaca con Twitter