Prima affermazione stagionale per Omar Magliona nel Civm. Il sardo della Cst Sport ha vinto la 59ª Coppa Selva di Fasano al volante della Norma M20 Fc Zytek, coprendo le due salite di gara nel tempo totale di 4'25”98, anche se proprio all'ultimo ha dovuto “lasciare” la vittoria di gara-2 a Domenico Cubeda per la pioggia iniziata a cadere nei chilometri finali. Bella sfida con Domenico Scola in gara-1, quando il cosentino dell'Osella Pa2000 Honda si è fermato ad appena 35 centesimi dal successo, ma poi è stato protagonista di una rovinosa (per la biposto) uscita alla “Iuppetta”. Gara-2, come detto, è di Cubeda, di nuovo competitivo sulla Pa2000 e secondo assoluto, mentre Franco Leogrande festeggia completando il podio da padrone di casa all'esordio sulla Lola-Cms Judd di F.3000, prima monoposto all'arrivo.

Dopo il successo di Sarnano, nella categorie delle Gt fa il bis nella sua Puglia Lucio Peruggini sulla Ferrari 458 Gt3 dell'Af Corse, precedendo la Lambo di Ignazio Cannavò. Il gruppo E1-E2Sh premia Marco Iacoangeli, che al debutto stagionale mette le ruote della sua Bmw 320i davanti a quelle dell'Alfa 155 del tricolore in carica Marco Gramenzi. In Turismo, Nicola Gonnella è il primo vincitore nella Kia Green Hybrid Cup valida per il Tricolore Energie Alternative e il Gruppo A saluta la prima vittoria 2016 di Gabriella Pedroni su Mitsubishi Lancer Evo, modello che, in versione Gruppo N, conclude davanti anche nella categoria delle “production cars” con Rudi Bicciato, che completa la doppietta del suo team. Battaglie agguerrite in Racing Start, dove tra le turbo trionfa Oronzo Montanaro su Mini Cooper e nelle aspirate Giovanni Angelini su Renault New Clio, entrambi piloti di casa, ma con gara-2 andata a Gianni Loffredo con l'unica Honda Civic Type-R.