Ivan Muller ha conquistato in Giappone il suo 4° titolo mondiale nel Wtcc. Al francese è bastato il 3° posto in gara-1 per archiviare la pratica con 5 round di anticipo. A Suzuka, dalla pole, gara-1 l’ha vinta Michelisz (Honda), davanti a MacDowall (Chevrolet). A spianare la strada a Muller verso il poker iridato, il ritiro di Tarquini. L’abruzzese, unico ancora in lotta per il titolo, ha forato quando era 5°. Gara-2 per Muller è poi durata solo pochi metri: urtato da Michelisz, è finito contro le barriere sul rettilineo di partenza. Nella gara conclusiva dominio Bmw, con Coronel (al 3° successo in Giappone) che alla fine ha piegato il poleman Bennani: Roal Motorsport e Proteam sui 2 gradini alti del podio. Le vetture tedesche hanno preceduto le Honda di Monteiro e Tarquini. A punti anche D’Aste, 10° al traguardo e poi "promosso" 9° per via di una penalizzazione post-gara a Basseng che gli era arrivato subito davanti. Enrico Rosi Cappellani