La Superstars è morta ma il nuovo campionato con gli stessi protagonisti e un altro nome si farà davvero. La nuova organizzazione, che fa capo sempre al promoter Maurizio Flammini, ha ufficialmente annunciato l'inizio del campionato, che avverrà il 6 aprile prossimo a Monza. Non si chiamerà più Superstars ma le caratteristiche del campionato ed i protagonisti sono più o meno gli stessi: le auto in gara saranno berline e coupé con motori V8 di grossa cilindrata, quindi le varie Audi RS5 (come quella che ha vinto il titolo Superstars 2013 con Morbidelli), Mercedes C 63 Amg, Bmw M3 e così via. La novità è che il campionato vede come parte attiva - e anche organizzatrice - la nuova associazione dei team (Att) che affiancherà il promoter Flammini e si preoccuperà essa stessa di affinare il regolamento e il meccanismo del balance of performance per eguagliare le prestazioni delle auto in modo da mettere tutti i concorrenti sullo stesso piano. Fanno parte della lega dei team, e hanno già dato conferma della loro partecipazione le squadre AudiSport Italia (che farà correre le Audi RS5), il Team BMW Dynamic (Bmw M3), il team Giudici (Bmw M3), Mrt by Nocentini (Lexus Is-F) il team Solaris Motorsport e (Chevrolet Camaro) e il Roma Racing Team (Mercedes C63 Amg). Altri sei team sono pronti a unisci alla serie, fra cui il team Ferraris , Caal Racing e Petri che porterà quest'ultimo in  gara la Porsche Panamera. Così il totale delle vetture al via della EuroV8 Series potrebbe salire a 20/22 auto. Il campionato scatterà a Monza, il 6 aprile e poi farà tappa a Vallelunga (4 maggio), Mugello (18 maggio), Brno (22 giugno), per chiudersi nelle due gare tedesche del campionato Adac, a Sachsenring (212 dettembre) e Hockenheim (5 ottobre).