La preparazione di Alessandro Zanardi per la prossima partecipazione alla 24 Ore di Spa di fine luglio ha superato uno step decisivo: una serie di test sulla pista di Adria finalizzati a mettere a punto la BMW Z4 GT3 del Roal che porterà in gara, in modo che la possa usare sia lui, che ricordiamo non ha più le gambe, sia i piloti che lo accompagneranno in gara, ovvero Bruno Spengler e Timo Glock. Come sia andata lo dice lo stesso Alex: «Sono molto soddisfatto. Gli ingegneri della BMW Motorsport hanno fatto un gran lavoro - ha spiegato Zanardi relativamente alle modifiche tecniche apportate alla vettura per fare in modo che la possano guidare tutti e tre i piloti dell'equipaggio - Quando guido la macchina non mi trovo spaesato, siamo allo stesso livello di quando correvo l'anno scorso nella Blancpain Series. Le modifiche che abbiamo fatto sono già molto efficienti. C'è ancora del lavoro da fare, ma sappiamo esattamente in che direzione muoverci per gli ultimi aggiustamenti. Quindi sta andando tutto secondo i programmi, ed è pure molto divertente lavorare con Bruno e Timo, non soltanto perché sono piloti fantastici, ma anche sul piano personale». Ora il prossimo impegno sarà direttamente in gara in occasione della seconda prova della Blancpain Endurance, la 6 Ore del Castellet in Francia, il prossimo weekend del 20 giugno. Per poi andare ad affrontare le prove libere ufficiali per la gara di 24 ore a Spa-Francorchamps programmate mercoledì 24 giugno. Maurizio Voltini Z4 GT Roll Out in Adria Race Track, Italy, 11.06.15 © Martin Hangen