da Zandvoort (Olanda): Alessandro Gargantini Prima vittoria nel DTM per Antonio Felix Da Costa, che già nella precedente corsa del sabato aveva mostrato a Zandvoort un ottimo potenziale, pur accontentandosi della piazza d’onore alle spalle del compagno di Marca, e Meister della categoria, Marco Wittmann. Il portoghese pilota della Red Bull, ottenuta la pole nelle qualifiche della mattina, ha preceduto in parata le vetture gemelle di Augusto Farfus, Bruno Spengler e Timo Glock. Quinta posizione, pur un po’ distaccato dai primi, per Marco Wittmann, che completa la cinquina della Casa di Monaco. Il tedesco era stato messo sotto investigazione dagli stewards per un contatto con Lucas Auer. A tenere alto l’onore della Mercedes ci ha pensato ancora una volta Pascal Wehrlein, che ha preceduto Mattias Ekstroem. Gara da dimenticare per Edoardo Mortara, che ha dovuto rientrare nella pit-lane a causa dei danni riportati in un contatto con lo spagnolo Daniel Juncadella. In pista si sono visti parecchi corpo a corpo. Tom Blomqvist, che ieri aveva colto il primo punto nella categoria, è stato penalizzato per un contatto con Robert Wickens alla curva Tarzan. Fuori dalla zona punti, ancora una volta, il leader della graduatoria Jamie Green, che dopo l’insabbiamento di ieri non è riuscito ad andare oltre la tredicesima posizione. In classifica generale, l’inglese conduce con cinque punti di vantaggio su Ekstroem e Wehrlein. Il quinto appuntamento stagionale è previsto il primo settimana di agosto a Spielberg.