Da Misano Adriatico: Dario Lucchese Mick Schumacher “re senza corona”. A Misano il giovane tedesco, al suo debutto nella F.4 tricolore con il team Prema, ha vinto le due manche di sabato ma in finale ha compromesso tutto rimanendo quasi fermo al via, dando poi grande spettacolo e rimontando fino alla quinta posizione. A ringraziare è stato Marcos Siebert, che ha così colto il suo primo successo, precedendo nell’ordine il “rookie” Juri Vips e Raul Guzman, che si era imposto nella terza manche. Con uno schieramento di 36 vetture Schumacher, che si avviava dalla pole, al semaforo verde non si è praticamente mosso, creando grande scompiglio nel gruppo. A rimetterci sono stati Mauricio Baiz e Thomas Preining, mentre è stato subito esposto il cartello di safety-car. Un giro di neutralizzazione e nuovo via, con Guzman davanti a tutti, seguito dai due piloti del team Jenzer, Siebert e Job van Uitert. Addirittura ventesimo Schumacher, che in una sola tornata è però risalito 13°. Intanto Simone Cunati si è portato terzo, ma un contatto con Manuel Correa ha mandato alla quarta tornata in testacoda il pilota del Vincenzo Sospiri Racing, avvantaggiando Vips che si è collocato alle spalle del duo di testa, sempre formato da Guzman e Siebert. Schumacher nel frattempo ha guadagnato altre quattro posizioni transitando ottavo e, al quinto giro, settimo. Subito dopo Guzman ha dovuto cedere strada sia a Siebert (portatosi al comando) che a Vips. A sette minuti dal termine Schumacher è transitato sesto. Una rimonta che si è conclusa con il sorpasso mozzafiato operato su van Uitert al 12° giro. Finale: 1. Siebert (Jenzer Motorsport) 15 giri in 26’59”466; 2. Vips (Prema Power Team) a 0”289; 3. Guzman (Dr Formula) a 3”420; 4. Maini (Bvm Racing) a 4”226; 5. Schumacher (Prema Power Team) a 4”722.  

Prima vittoria per Guzman a Misano

GUZMAN A Misano, Raul Guzman ha vinto la terza manche della F.4 tricolore, ma non senza qualche fuori programma; cominciando dalla carambola che al pronti-via ha coinvolto quattro monoposto, costringendo la direzione gara ad esporre immediatamente la bandiera rossa. Tutto regolare invece alla ripartenza, quando Marcos Siebert che ha preso il comando dalla pole davanti a Job van Uitert. Bene Yan Shlom, che si è portato dietro al duo di testa risalendo tre posizioni, prima di essere passato al terzo giro proprio da Guzman. Il messicano della Dr Formula ha poi agganciato e superato anche van Uitert; quindi, a poco più di un minuto dallo scadere del tempo, si è portato in testa. L’esposizione della bandiera rossa prima del giro finale, a causa di una vettura intraversata proprio all’ingresso del rettilineo del traguardo, ha dunque permesso a Guzman di portare a casa la sua prima vittoria, con Siebert e van Uitert a completare nell’ordine il podio. Assente in questa occasione Mick Schumacher, che si è imposto nelle prime due manche. Gara-3 (manche A-C): 1. Guzman (Dr Formula) 13 giri in 20’57”701; 2. Siebert (Jenzer Motorsport) a 0”224; 3. van Uitert (Jenzer Motorsport) a 2”313; 4. Shlom (Rb Racing) a 3”606; 5. Vips (Prema Power Team) a 4”808.

Doppietta di Mick Schumacher nel sabato di Misano

Mick Schumacher (Prema Power Team,Tatuus F.4 T014 Abarth #5)  Due su due per Mick Schumacher a Misano, nel primo appuntamento della F.4 tricolore. Dopo la vittoria ottenuta questa mattina con l’asciutto nella prima manche, il tedesco della Prema è stato perfetto anche con il bagnato concedendo il “bis”. Una gara-2 dominata dall’inizio alla fine, quella del figlio del sette volte campione del mondo di F.1, che al traguardo ha preceduto nell’ordine l’olandese Job van Uitert (Jenzer) e Diego Bertonelli (Rb Racing). Alla partenza, con la safety-car, Schumacher si è involato subito al comando dalla pole. Alle sue spalle il suo compagno di squadra Juan Manuel Correa e Bertonelli. Soltanto quarto van Uitert, che si avviava dalla prima fila. Subito fuori invece Manuel Maldonado, cugino di Pastor, per un contatto avuto già nel corso del primo giro. Con Schumacher abile a prendere un leggero margine sui suoi inseguitori, a otto minuti dallo scadere del tempo Bertonelli ha passato Correa portandosi secondo. Ma nelle fasi conclusive è stato proprio Van Uitert a risalire di prepotenza, scavalcando l’italiano. Quarto posto per Correa, mentre va segnalato la quinta posizione del francese Valentin Haase Clot con il nuovo team Kiteviola Formula. Ordine di arrivo Gara 2 (manche B-C): 1. Schumacher (Prema Power Team) 14 giri in 28’21”988, alla media di 130,2 km/h; 2. van Uitert (Jenzer Motorsport) a 3”418; 3. Bertonelli (Rb Racing) a 4”724; 4. Correa (Prema Power Team) a 5”906; 5. Haase Clot (Kiteviola Motorsport) a 21”610.  

Mick Schumacher vince gara 1 a Misano

Mick Schumacher (Prema Power Team,Tatuus F.4 T014 Abarth #5)  Mick Schumacher è il primo vincitore della stagione 2016 dell’Italian F.4 Championship by Abarth, che ha preso il via questo weekend da Misano. Il tedesco, al suo debutto nella serie tricolore con i colori del team Prema, aveva fatto segnare il secondo miglior tempo ed il primo del suo raggruppamento nelle qualifiche di ieri svoltesi in condizioni di bagnato. Oggi, dopo essersi avviato dalla prima fila, il giovane Schumacher si è quindi imposto nella prima delle tre manche in programma. Soltanto quinto l’argentino Marcos Siebert (Jenzer Motorsport), che dopo essersi avviato dalla pole, al terzo giro ha dovuto lasciare strada al tedesco, venendo in seguito passato anche dal messicano della Dr Formula, Raul Guzman Marchina, e dall’ecuadoriano Juan Manuel Correa, che hanno concluso rispettivamente secondo e terzo, con Simone Cunati (Vincenzo Sospiri Racing) subentrato quarto nelle fasi finali. Gara 1 (manche A-B): 1. Schumacher (Prema Power Team) 17 giri in 27’19”196, alla media di 158,6 km/h; 2. Guzman (Dr Formula) a 2”307; 3. Correa (Prema) a 3”164; 4. Cunati (Vincenzo Sospiri Racing) a 5”493; 5. Siebert (Jenzer Motorsport) a 11”342.