Partito dalla pole, Alessio Lorandi si è imposto nella terza corsa FIA F.3 di Pau, quella più importante per i fans locali e definita appositamente Grand Prix de Pau. Lorandi entra così nell’albo d’oro della prestigiosa corsa francese che si tiene in città. Il 17enne del team Carlin non ha sbagliato nulla contenendo per tutti i 25 giri in programma un grintoso Lance Stroll del team Prema. Una corsa perfetta che gli ha permesso di festeggiare il primo successo e il primo podio nella serie che frequenta dal 2015.

Con la piazza d’onore, Stroll si è preso la testa della classifica generale approfittando della gara disastrosa di Nick Cassidy, subito KO al via con Sergio Camara in un contatto che ha coinvolto in totale otto piloti e chiamato subito la safety-car, e dei zero punti in casella di Maximilian Gunther, il quale cede il comando del campionato al compagno di squadra. Terzo posto per il vincitore di gara 2, George Russell (Hitech), poi Callum Ilott (Van Amersfoort) e Mikkel Jensen (Mucke).
 

 

Russell vince Gara 2 a Pau

Con la pista finalmente quasi asciutta, sul tracciato cittadino di Pau si è svolta la seconda gara del weekend FIA F.3. A prevalere, partendo dalla pole, è stato George Russell con la Dallara-Mercedes del team Hitech. La squadra britannica si era imposta anche in gara 1 con Ben Barnicoat. Russell ha sempre tenuto il comando venendo impensierito, ma non troppo, da Sergio Camara, secondo con la Dallara-VW del team Motopark.

Il brasiliano dello Junior Red Bull, non ha rischiato più di tanto nel restart da due situazioni di safety-car. Sul terzo gradino del podio, Callum Ilott, partito male dalla prima fila. Quarto posto per Lance Stroll che ritrova il secondo posto in classifica considerando che i suoi compagni in Prema, Maximilian Gunther e Nick Cassidy, non hanno preso punti. Gunther perché partiva dal fondo dopo l’incidente in Q2, Cassidy perché si è urtato al via con Ralf Aron, altro pilota Prema, forando una gomma. E un pneumatico a terra è stato anche il problema di Alessio Lorandi. Partito splendidamente, da quinto a terzo superando subito Stroll e Ilott, l’italiano del team Carlin stava iniziando a puntare Camara quando ha pizzicato il rail della seconda curva. Ha così concluso quindicesimo. Incidenti per David Beckmann, Harrison Newey, Pedro Piquet, Guan Yu Zhou e Ryan Tveter. Il campionato vede leader Gunther con 85 punti, poi  Stroll 80 e Barnicoat 75.

Barnicoat domina la manche d'esordio

 

Vittoria schiacciante di Ben Barnicoat nella prima gara FIA F.3 di Pau. Sotto una costante pioggia, l’inglese del team Hitech ha perfettamente guidato la sua Dallara-Mercedes tra i rail del tracciato cittadino francese. Barnicoat, rookie proveniente dalla F.Renault 2.0, aveva già vinto la precedente gara 3 di Budapest e sempre con la pioggia. Partito dalla prima fila, ha approfittato dello stallo del poleman Lance Stroll (Prema) che si è avviato lentamente prendendo poi la nona posizione. Mentre Barnicoat teneva con sicurezza la testa della gara, dietro si è sviluppato un intenso duello tra Maximilian Gunther e Nick Cassidy, compagni nel team Prema.

F3 Pau, la cronaca delle qualifiche

Al 10° giro, appena rientrata la safety-car per incidente di Zhi Cong Li, Cassidy ha attaccato Gunther sul rettifilo di arrivo riuscendo nell’ardito sorpasso alla prima staccata. Il neozelandese si è poi lanciato all’attacco di Barnicoat, ma ha dovuto desistere per il degrado delle gomme. Tra i top 10 non è praticamente accaduto nulla e così Barnicoat ha vinto davanti a Cassidy, Gunther, George Russell (Hitech) e Callum Ilott (Van Amersfoort). Alessio Lorandi partiva dodicesimo e subito ha superato due rivali salendo decimo, posizione mantenuta fino alla bandiera a scacchi. Da segnalare un contatto tra Pedro Piquet e Niko Kari con quest’ultimo che successivamente ha tamponato Arjun Maini. Gunther guida il campionato  con 85 punti, poi Cassidy 74, Stroll 68.