La BMW ha prontamente reagito al poker Mercedes della prima manche, ottenendo lo stesso risultato nella seconda grazie a Marco Wittmann, che ha letteralmente dominato la gara dopo essere scattato dalla pole. Alle spalle del ragazzo di Norimberga, Tom Blomqvist ha brillantemente controllato nelle prime fasi di gara un arrembante Robert Wickens, andato progressivamente in crisi a causa di evidenti problemi al servosterzo, che lo hanno fatto retrocedere sino al quinto posto finale. Nelle fasi centrali della manche, il nordamericano aveva comunicato ai box l'intenzione di fermarsi se i problemi fossero peggiorati. Alle spalle di Tom Blomqvist ha chiuso Bruno Spengler, che ha preceduto il brasiliano Augusto Farfus. Edoardo Mortara ha ben recuperato dalla diciassettesima posizione in griglia, riuscendo a chiudere al fotofinish alle spalle di Wickens. All’italiano di Ginevra, protagonista di una gara maiuscola, sarebbe bastato solo qualche metro per guadagnare un’altra piazza. Mortara è stato il migliore dei piloti di Dieter Gass e ha preceduto al traguardo le vetture gemelle di Nico Mueller, Adrien Tambay e Mattias Ekstroem.

Daniel Juncadella ha sacrificato la sua corsa proteggendo a lungo le spalle di Robert Wickens ed ha perso alcune posizioni nel finale, riuscendo comunque a conquistare un punto. Le vetture della Casa di Monaco hanno tratto un evidente vantaggio dal minor peso di 2,5kg rispetto alle Audi e ben 12,5 rispetto alle Mercedes. Jamie Green, aiutato nel recupero da diversi compagni di squadra, ha sprecato tutto centrando l’incolpevole Antonio da Costa, finito in testacoda. Gli stewards hanno giustamente penalizzato il britannico con un drive-trough, che è poi stato ripetuto a causa di un eccesso di velocità nella corsia box. A causa degli evidenti errori commessi oggi, probabilmente nel giorno sbagliato, Jamie Green rischia di aver compromesso la sua corsa al titolo.Paul di Resta è stato penalizzato con un drive-through per aver una manovra analoga ai danni di Timo Glock, finito nella sabbia. In classifica generale, Marco Wittmann ha ripreso il comando con dodici punti di vantaggio su Robert Wickens e ben ventisei su Jamie Green, che precede di quattro lunghezze Edoardo Mortara.