A sei anni di distanza dal test su una Mercedes Classe C, Robert Kubica tornerà a provare una macchina del DTM. Dal 10 al 13 dicembre sarà al volante della BMW M4 nei test che si terranno a Jerez de la Frontera.

Sugli impegni nel 2020 di Kubica si attende ancora l’ufficializzazione di uno scenario destinato a essere nel DTM a tempo pieno e Formula 1 nelle vesti di pilota del simulatore, con la possibilità di effettuare alcune sessioni di prove libere.

Insieme a Kubica, BMW schiererà Nick Yelloly - ufficiale BMW da quest'anno e vincitore del campionato China GT su BMW M6 GT3 - nei DTM Young Driver Tests. “Siamo lieti di offrire la possibilità a Robert Kubica di prendere parte al test di Jerez. Robert è un grande nome della scena internazionale delle corse, con tanta esperienza nelle categorie di vertice come la F1.

Leggi anche: WMSC, F1: torna la bandiera a scacchi. Rally1, ibrido standard

Ci intriga parecchio vedere come andrà nel test al volante di una macchina da turismo, la nostra BMW M4 DTM. Nick Yelloly anche lui ha più che meritato l’uscita di Jerez dopo la vittoria del titolo in Cina”, ha commentato il direttore di BMW Motorsport, Jens Marquardt.

Robert, il DTM può essere la sfida 2020

Il rapporto tra BMW e Kubica è un legame di vecchia data, dal 2006 dell’ingresso nella famiglia BMW Sauber da collaudatore, fino al culmine del 2008 e della vittoria in Canada.

Rossi-Hamilton, il Dottore prende le misure alla Mercedes F1

Prima di scendere in pista a Jerez, per il pilota polacco c’è stata una sessione al simulatore. “Vorrei ringraziare BMW Motorsport dell’opportunità di testare a Jerez. Sono già proiettato al test e non vedo l’ora di scoprire la DTM con il motore turbo.

Posso immaginare un futuro in DTM, sto cercando una nuova sfida e la categoria sarebbe esattamente questo. Ha un parco partenti di prima classe e il livello di guida è altissimo, comunque dobbiamo aspettare e vedere prima come andrò nel test”.