E' uno dei più attivi sui social, impossibile lasciarsi sfuggire l'occasione di invitarlo. L'Indycar ha pensato a Lando Norris come ospite per la sua Indycar iRacing Challenge, ed il pilota della McLaren ha accettato l'invito, preparandosi al "debutto" nella Indycar virtuale, altra frontiera degli Esports.

Formula E, arriva il campionato virtuale


L'Indycar iRacing Challenge

A motori spenti, il campionato americano ha preso molto seriamente l'impegno nel virtuale, dando vita ad un vero e proprio campionato a cui partecipano quasi tutti gli iscritti alla Indycar 2020. I piloti hanno corso virtualmente le tappe di Watkins Glen, Barber, Michigan e Motegi, e torneranno all'opera questo fine settimana con la tappa di Austin, alla quale appunto parteciperà anche Lando Norris. Per l'inglese è pronta una Dallara nei colori della Arrow McLaren SP, Norris sarà compagno di squadra di Robert Wickens, Oliver Askew e Patricio O'Ward. Dopo Max Verstappen, passato occasionalmente alla Supercars australiana, un altro pilota di F1 è pronto a cimentarsi, anche se solo virtualmente, in un'altra categoria.

La quarantena di Charles Leclerc

Tanti piloti sui simulatori

simulatori di corse automobilistiche sono la nuova frontiera dei videogiochi a quattro ruote e si stanno rivelando un gran bel passatempo per i piloti di oggi, soprattutto quelli della nuova generazione. Oltre a Norris, sono molto attivi Leclerc, Verstappen, Albon, Russell, Giovinazzi e non disdegna di partecipare anche Sainz, sebbene non tutti i piloti usino le stesse piattaforme. C'è però anche chi preferisce dedicarsi ad altro, come Vettel e Raikkonen: entrambi hanno fatto sapere che per loro prendere in mano un simulatore non è proprio in cima alla lista delle priorità delle cose da fare in quarantena.

Lamborghini, impegno ufficiale negli Esports