Secondo round della Super Formula che è andato in scena nello scorso week-end sul circuito di Okayama, pista che ha premiato Sho Tsuboi, al primo successo nella categoria. Dietro di lui Hiroaki Ishiura, 2°, e Nick Cassidy, 3°.

Brawn ad Hamilton: "Lecca le ferite, importa come reagisci"


La gara

Tsuboi, campione 2018 della Formula 3 giapponese, ha costruito la vittoria con un grande partenza, quando dall'ottava casella si è portato subito alle spalle di Ryo Hirakawa, in pole per la seconda volta in due gare, approfittando alla grande dell'incidente che ha coinvolto Makino, Oyu e Fenestraz. Safety car in pista per qualche tornata e poi di nuovo gara vera, con Tsuboi che è riuscito a spuntarla con la strategia: si è fermato subito ai box al giro numero 12, anticipando di una tornata Hirakawa, che è momentaneamente riuscito a tenere la posizione salvo poi cederla causa gomme non ancora in temperatura. A mano a mano che gli altri andavano a loro volta ai box, Tsuboi risaliva la classifica fino al giro 31, quando ha portato l'attacco al compagno di squadra Ishiura, che appena uscito dai box non è riuscito a tenere testa a Tsuboi, il quale ha poi preso definitivamente in mano il comando a due passaggi dalla bandiera a scacchi, quando Cassidy si è fermato ai box.

F1, GP Russia: i team radio

I grandi assenti

Una grande doppietta per il team Inging, che ha piazzato Tsuboi e Ishiura nei primi due posti, davanti come detto a Cassidy. Giù dal podio Hirakawa, che resta comunque leader della classifica, seguito dal suo compagno di colori del team Impul Yuhi Sekiguchi. Da ricordare che a questo appuntamento non hanno preso parte alcuni piloti che erano stato recentemente in pista alla 24 Ore di Le Mans, come Nakajima, Kobayashi e Tatiana Calderon, costretti alla quarantena come previsto in Giappone. 

F1, GP Russia: le 5 chicce del fine settimana

La classifica

Dopo due dette sette gare in programma, Hirakawa conduce la classifica con 34 punti (ricordiamo che per quest'anno il punteggio è cambiato, e premia i primi dieci classificati con 20 lunghezze previste per il vincitore), grazia al successo nel round inaugurale a Motegi e le due pole position conquistate (altra novità: 3 punti sono previsti per il poleman, 2 per il 2° delle qualifiche ed 1 per il 3° in griglia). Nonostante il ritiro di Motegi Tsuboi si porta secondo con 20 punti, due in più di Ishiura e quattro in più di Yamashita, anche lui costretto al forfeit dopo aver gareggiato fuori dai confini nipponici, a pari punti con Cassidy. Super Formula che andrà di nuovo in pista il 17 e 18 ottobre, a Sugo, per la terza tappa del 2020.

Super GT e Super Formula: i calendari 2020