Poche righe per annunciare l’ovvio, sui fatti di Lonato nel corso del campionato del mondo di kart, categoria KZ, che hanno visto Luca Corberi (Tony Kart) protagonista in negativo per la condotta avuta dopo l’incidente con Paolo Ippolito (CRG).

La FIA e l’ACI sono profondamente preoccupati dagli eventi inquietanti che si sono verificati ieri durante il Campionato mondo FIA di kart KZ a Lonato, che ha coinvolto piloti, componenti delle squadre e dirigenti della pista.

Sterzi a parte: Il turbo ibrido è il male assoluto

La FIA ha lanciato un’immediata investigazione sui fatti”, è quanto diffuso dalla Federazione, mentre Felipe Massa - presidente della federazione kart – ha commentato sui social stigmatizzando ulteriormente quanto avvenuto: “Nel nostro sport questo comportamento è inaccettabile. Questi individui affronteranno le conseguenze delle loro azioni”.

Comportamento inaccettabile

Si attendono i prossimi passaggi decisi dalla FIA Karting, mentre la condanna unanime registrata da parte di molti piloti sui social si è pronunciata in una direzione spesso unica e durissima: squalifica a vita per Corberi.

L'incidente e il dopo

Dalle immagini diffuse durante la finale a Lonato non si vede l’episodio “di gara”, quanto avvenuto tra Ippolito e Corberi, con quest’ultimo finito fuoripista e contro le barriere. Si vede, però, come il kart numero 61 fosse visibilmente integro nella carena anteriore, coscientemente staccata e scagliata al giro successivo in pista, al sopraggiungere di Ippolito.

Una serie di follie proseguita con l’attraversamento della pista ignorando le istruzioni dei commissari e culminata nella rissa inqualificabile nel dopo gara, che ha coinvolto non solo Corberi ma anche altri soggetti.

Quanto ai team dei due piloti, sui propri canali social domenica si è pronunciata CRG Kart, squadra di Ippolito: “Il campionato del mondo KZ è finito. Non è stata la più semplice delle giornate in pista oggi. Non siamo riusciti a ottenere il risultato che speravamo e i fatti del dopo gara hanno reso la nostra giornata anche peggiore. Preferiamo non commentare e attendere la decisione dei commissari”. Direzione gara che ha squalificato Ippolito per l’incidente con Corberi,