Già nel 2019, annata del suo esordio assoluto nell'automobilismo, Francesco Maria Fenici aveva sorpreso, vinto e convinto in diverse occasioni nella Porsche Sports Cup Suisse. Al secondo tentativo e in una stagione affrontata per intero, ora il pilota romano della FF Motorsport ha l'occasione di conquistare il titolo GT4 del monomarca basato in Svizzera, che il 16-17 ottobre fa tappa al Misano World Circuit per l'ultimo round 2020. Al volante della Porsche 718 Cayman GT4 dei Centri Porsche Ticino preparata dal team Amag First Rennsport, Fenici arriva al gran finale in riva all'Adriatico forte del primo posto in classifica frutto di una stagione fin qui esaltante che lo ha visto fare doppietta a Hockenheim, Le Castellet e Mugello e imporsi nella gara sprint di Imola, dove è stato poi 2° nella 100 Miglia endurance.

Con 7 vittorie in 8 gare la leadership in campionato del 30enne driver testimonial di “Autosprint” e “Auto” non è mai stata in discussione, ma per la conquista del primo titolo della carriera mancano ancora le due gare sprint della GT4 Cup in programma sabato a Misano alle 12.00 e alle 15.25, quando l'obiettivo principale sarà quello di chiudere definitivamente i conti in classifica. Il weekend sul circuito romagnolo sarà poi concluso dalla 2 Ore endurance in notturna, che il pilota laziale affronterà alternandosi al volante in equipaggio con il proprio coach driver Max Busnelli, con il quale già lo scorso anno fu vincitore dell'evento extra-campionato.

Fenici dichiara in vista della finalissima di Misano: “Innanzitutto sono contento che Max possa tornare a condividere la Cayman con me nella corsa endurance finale, dove cercheremo di replicare il successo del 2019, ma è chiaro che l'obiettivo primario è conquistare il titolo nelle due gare del pomeriggio. Per tutta la squadra è un fine settimana cruciale, non dobbiamo commettere errori. Manca davvero poco per chiudere i giochi a nostro favore, ma dovremo rimanere concentrati. Quindi punteremo ancora una volta a ottenere il massimo nelle gare sprint e poi penseremo a divertirci e a vincere la 2 Ore notturna con lo sguardo già rivolto al 2021: questa è stata una stagione particolare, racchiusa in pochi mesi e che finirà tardi, e il prossimo anno tutto ripartirà molto presto. All'orizzonte si profilano delle interessanti novità e ci faremo trovare pronti”.