Preparatevi a vedere una vettura Ferrari con i colori AlphaTauri e messa in pista da Red Bull. Tutto vero e tutto godibile nel DTM 2021, il campionato che da quest'anno apre le porte alla categoria GT.

Due Ferrari 488 GT3 Evo per la Red Bull

La scuderia di Milton Keynes, dopo due anni di assenza, ha scelto di tornare nella categoria per permettere ai suoi piloti del vivaio, vale a dire Liam Lawson, Alexander Albon e Nick Cassidy di continuare a gareggiare. Il neozelandese Lawson disputerà tutto il campionato, mentre Albon dovrà far fronte anche all'impegno da terzo pilota Red Bull in Formula 1, motivo per cui si alternerà al volante con il neozelandese Cassidy nelle tappe alle quali non potrà prendere parte. I tre correranno con le due Ferrari 488 GT3 Evo 2020 messe a punto dalla AF Corse, la scuderia che già tre volte si è imposta alla 24 Ore di Le Mans. La 488 GT3 potrà quindi tentare di arricchire un palmares che dal 2016 ad oggi conta 355 vittorie, 640 podi e 91 campionati per un totale di 636 corse.

F1, ecco la data di presentazione della nuova Mercedes

Lawson, una tappa per la crescita

Liam Lawson ha vinto la Formula Ford nel 2016-17 e la Toyota Racing Series nel 2019, entrambe le volte in Nuova Zelanda, riuscendo a cogliere tre successi nella Formula 3 2020. Per lui, classe 2002, la crescita continuerà passando dalla Formula 2 2021, con il DTM pensato per permettergli di fare una maggior esperienza. Liam ha detto: "Le corse GT saranno nuove per me, sono molto eccitato da questa opportunità in una serie di così alto livello con piloti di classe mondiale ed anche dall'idea di fare squadra con un pilota dalla grande esperienza come Alex. Sono molto emozionato anche di poter guidare una Ferrari".

Mick Schumacher: costanza e piedi per terra, gli insegnamenti di papà

Albon, voglia di rilancio

Per Alex Albon invece il DTM è un po' un modo per rilanciarsi e soprattutto non stare fermo, evitando di ritrovarsi inchiodato al ruolo di terzo pilota in F1. L'anglo-thailandese ha spiegato: "Il DTM è una categoria grandiosa con piloti dotati di gran talento e corse eccitanti. Io solo una volta ho guidato una "tin top" nel 2015, quando fui premiato con il premio per il Giovane Pilota in occasione degli Autosport BRDC. Sono molto diverse dalle monoposto, c'è meno carico aerodinamico e le gomme sono molto differenti, per cui è richiesto un diverso stile di guida. Ci vorrà un po' di tempo per abituarmi, ma guardo a questa nuova sfida nelle occasioni in cui sarò libero dai miei persistenti impegni con la F1".

Cassidy, ecco l'Europa

Nick Cassidy invece, vincitore della Formula 3 Giapponese nel 2015 nonché campione nel Super GT 2017 e della Super Formula 2019, ha corso in tante categorie ed anche se a 26 anni ormai il treno per la F1 sembra definitivamente passato, per lui si aprono le porte di nuovi scenari che potranno farlo diventare protagonista anche nelle corse in Europa.

Che fine hanno fatto: Narain Karthikeyan

Amato Ferrari convinto da Berger

Amato Ferrari, proprietario della AF Corse, ha detto: "Questa sfida è iniziata grazie a Gerhard Berger, l'idea è stata sua. In breve tempo abbiamo raggiunto l'accordo per lavorare con la Red Bull con grande entusiasmo. La nostra sola ambizione è la vittoria. Considerando i marchi coinvolti, ci sono tutti i requisiti per poter aspirare al successo".

Sterzi a parte, 50 anni fa nasceva Fiorano

La soddisfazione di Berger

Gerhard Berger, al vertice del DTM, ha salutato così la nuova e ottima notizia per il campionato: "Sia la Red Bull che la Ferrari sono tra i principali protagonisti che rappresentano il successo nel mondo degli sport motoristici e oltre. Siamo molto felici di unire questi due top brand in un progetto unico nel DTM, dove uniranno le forze nell'impegno comune di vincere il titolo. Abbiato poi una collaborazione senza precedenti di tre piloti di livello particolarmente promettente in un solo team,: c'è Albon, pilota di F1 andato a podio; c'è Nick Cassidy, pilota professionista nel GT e plurivincitore; c'è il giovane talento Liam Lawson, per un perfetto mix che manterrà alto il livello di interesse durante la stagione del DTM".